Una breve esplorazione dello stress

Pubblicato il

(23 ottobre 2020)

Vorrei aggiungere qui la breve dichiarazione di non responsabilità secondo cui lunico scopo di questo articolo è generare un prospettiva più leggera per i lettori mentre stiamo attraversando questi tempi difficili. La salute mentale può essere un problema serio e, in alcuni casi, richiede un aiuto professionale.

Dobbiamo tutti affrontare lo stress quando si tratta di crisi. La metà migliore del mio giudizio scommetterebbe che molti di noi, lavorando giorno dopo giorno, attenendosi a una routine regolare, sono condannati ad affrontare lansia acuta. Date le circostanze attuali, questa routine regolare, per così dire, si è interrotta, riparata e vacillata ancora e ancora ­, quindi possiamo solo supporre che il nostro stress si sia esacerbato. Fortunatamente (o no), ho molta esperienza quando si tratta di questo argomento, quindi, invece di insistere sul punto, scriverò i miei pensieri. Tuttavia, non sono un professionista e sto semplicemente commentando le cose, sulla base dellosservazione.

Andando sistematicamente, vorrei iniziare con gli effetti collaterali fisici più comuni. Mal di testa costanti, torcicollo e perdita di appetito sono abbastanza comuni in concomitanza con lo stress da lavoro. Per alcune persone, lansia si rivela nella sua forma più sgradevole: dolori allo stomaco torcenti, specialmente durante periodi più intensi di studio o lavoro, a volte fino a tarda notte, prima di un esame o, diciamo, di una grande presentazione. Se me lo chiedi, una palla antistress semplicemente peggiora le cose invece di aiutare la propria situazione.

Successivamente, suggerire che lo stress rende emotivi è qualcosa di un eufemismo. Ha leffetto devastante di accendere rancore sulle questioni più irrilevanti e minime che potrebbero esistere; questioni superficiali come perdere il telecomando del televisore o notare un angolo accartocciato di un tappeto. Questi possono sembrare casi estremamente casuali, ma sono comunque esempi veri, credetemi.

Detto questo, per alcuni, questa congettura potrebbe sembrare incompleta nella sua interpretazione dello stress. Ci sono quelli per i quali lo stress può avere un impatto diverso. Non dobbiamo dimenticare coloro che possono sviluppare improvvisamente tratti insolitamente freddi e ritirati, preferendo essere lasciati soli nel loro angolo. La loro completa transizione di carattere rappresenta chiaramente la facilità con cui una nozione semplice come lo stress può sopraffare le personalità più fedeli.

Inutile dire che la lezione importante da trarre da tutto questo sarebbe evitare completamente lo stress. Tuttavia, date le nostre circostanze, si deve dire che le probabilità che ciò accada sono prossime allinfinitesimale e, purtroppo, forse anche ipotetiche. Per evitare il rischio di causare ulteriore ansia a coloro che leggono questo solenne e cupo commento, cercherò di attirare la vostra attenzione sul rivestimento dargento di questa miserabile nuvola scoppiettante. Cè sempre, e intendo sempre , un momento a portata di mano, un momento a portata di mano, in cui si può scoprire un senso di tranquillità nel caos.

Detto questo, permettimi di condividere un metodo piuttosto utile per distogliere temporaneamente lattenzione dallo stress: liberando la mente e concentrandomi su un momento in cui tutte le difficoltà sono passate e tutti gli ostacoli sono stati eliminati. Per esperienza personale, trovo utile una tecnica in cui si immaginano i propri problemi come applicazioni mobili, quindi li si fa scorrere sistematicamente verso lalto, lontano dal proprio spazio di testa, come se si chiudessero tali applicazioni su uno smartphone, lasciando uno spazio bianco vasto e aperto nella mente . Si potrebbe definirla una pratica (piuttosto moderna, se vuoi) di meditazione profonda. Noto per aiutare molte anime stressate, questo tipo di tecniche possono – se non eliminare completamente la tensione – almeno temporaneamente allontanare lunghe notti insonni. Un altro meccanismo di coping che molti trovano utile è la sensazione di trovare il proprio senso di pace e chiarezza attraverso unattività soddisfacente. Questo potrebbe essere diverso per ognuno di noi. Alcuni trovano conforto nella cucina, nellarte, nella musica, nelluscire a fare una passeggiata o semplicemente nel cambiare un aspetto del proprio ambiente per motivi di stimolazione mentale.

Spuntare le mansioni quotidiane certamente non farà alcun male alla propria tranquillità. Sapendo che le questioni problematiche sono state risolte per un momento, si può fare un respiro profondo e rilassarsi per un intermezzo beato, anche se breve.

Ovviamente, si potrebbe anche prendere una pausa. delle pastiglie antidolorifiche occasionali: farebbe miracoli istantanei per il mal di testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *