Sequencing the Worlds Regulatory Information, w / Manos SCHIZAS (# 35)

Pubblicato il
Structural Shifts # 35 con Manos SCHIZAS – un podcast di aperture. co

Il nostro ospite è Manos Schizas – Lead in Regulation and RegTech presso Cambridge Center for Alternative Finance presso l Università di Cambridge . Discutiamo di come il cambiamento normativo stia accelerando così velocemente che le persone da sole non possono affrontarlo e come appare la soluzione tecnologica che affronta il problema. La tecnologia può risolvere questo problema su larga scala? Quanta innovazione stiamo assistendo grazie al machine learning? E discutiamo anche del Regulatory Genome Project , un progetto a lungo termine lanciato di recente che mira a sequenziare la regolamentazione (finanziaria) mondiale, consentendo a sviluppatori e aziende di costruire proprie applicazioni in cima alla piattaforma. Prima di entrare a far parte del Cambridge Centre for Alternative Finance, Manos è stato anche regolatore presso la FCA del Regno Unito.

(21 dicembre 2020)

Podcast disponibile anche su:

Apple Podcasts , Spotify , Google Podcasts , Anchor.fm , Soundcloud , Stitcher , Pocket Casts , TuneIn , Overcast

Costa qualcosa nel ordine del 4\% del fatturato per un importante istituto finanziario per conformarsi alle normative.

Ben: Manos, grazie mille per aver partecipato al podcast Structural Shifts.

Manos: Grazie per avermi invitato nello show, Ben.

[00: 01: 22.05] Ben: Forse iniziamo parlando del tuo background perché penso sia utile per i nostri ascoltatori sapere di aver visto questa interazione di finanza, tecnologia e regolamentazione da molte angolazioni diverse. Quindi, se non ti dispiace, Manos, dicci un po , sai, come hai iniziato in questo mondo?

Manos: Certo. Quindi, mi sono occupato per la prima volta di scrivere e leggere sulla regolamentazione nel 2008. Allepoca ero un lobbista molto, molto giovane presso unassociazione di contabili – lACCA. E poiché in quel periodo ho avuto accesso alle informazioni finanziarie, inevitabilmente, ho dovuto alimentare la discussione su Basilea III e le implicazioni per il finanziamento delle piccole imprese. Ma in poco tempo, stavo parlando e scrivendo principalmente di FinTech e regolamentazione. Ad un certo punto, ho fatto il salto a, immagino quello che pensavo in quel momento riguardasse il lato oscuro. Quindi, sono entrato a far parte della FCA – il regolatore del Regno Unito – ho trascorso un po di tempo lì a guidare il loro lavoro, a livello lavorativo, su cose come il crowdfunding o il loro approccio alle piccole imprese, sorprendentemente, argomenti politici e delicati. E poi, sono passato a una startup RegTech con sede a Londra, dove ero il loro responsabile delle operazioni sui contenuti normativi e ho anche avuto il brief del prodotto per un breve periodo di tempo. E poi, ovviamente, il resto è storia. Sono entrato a far parte del Cambridge Center for Alternative Finance, dove dirigo le loro pratiche di leadership di pensiero, nonché il loro programma di ricerca applicata su RegTech e regolamentazione leggibile dalla macchina.

Il ritmo del cambiamento e il volume di i dati hanno davvero superato da tempo la capacità delle aziende di lanciare semplicemente gli umani al problema: cervello e corpo umano.

[00: 02: 53.10] Ben: Torneremo al Regulatory Genome, il progetto su cui stai lavorando, ma prima di arrivarci, penso che dovremmo ridurre lo zoom e parlare un po dellintero terreno della conformità normativa e perché deve affrontare così tante sfide? Quindi forse iniziamo dal punto di vista di un istituto finanziario regolamentato. Perché è così dispendioso in termini di tempo e costoso per le banche e altri istituti finanziari conformarsi alle normative?

Manos: Bene, va bene, iniziamo dalla riga superiore se vuoi. Per un importante istituto finanziario costa qualcosa nellordine del 4\% del fatturato per conformarsi alla regolamentazione. Ancora una volta, questo è il fatturato. Questo non è, sai, rompere i margini, non è profitto. Sono enormi quantità di denaro su scala globale. E perché costa così tanto? Beh, immagino, non cè stato un tempo nella memoria molto recente in cui i servizi finanziari non fossero fortemente regolamentati.Ma dalla crisi finanziaria, in particolare, cè stata unesplosione nella regolamentazione, che ha visto aumentare la quantità di notifiche normative, penso circa sette o otto volte tra il 2008 e il 2018. Quindi, immagino che il punto chiave sia che il costo è guidato principalmente da quanto sia esigente il quadro normativo e dal ritmo del cambiamento. Ora, non è la stessa per ogni parte del settore regolamentato. Quindi, una banca di primo livello probabilmente riconoscerà il ritmo del cambiamento così come lo descrivo, mentre diciamo, sai, un gestore patrimoniale più piccolo potrebbe no, ma in generale cè stata unesplosione dei requisiti normativi. Allo stesso tempo, cè stata anche unesplosione nellenorme quantità di dati che le aziende detengono, non solo quelli che devono conservare per scopi normativi, ma quelli che detengono per scopi commerciali. Sai, solo di recente – penso fosse HSBC – una delle principali banche stava creando un data lake di dimensioni esattamente uguali a quelle dellintera Internet quattro anni prima. Ti dà un senso di prospettiva di ciò di cui stiamo parlando. Il ritmo del cambiamento e il volume dei dati hanno davvero superato da tempo la capacità delle aziende di lanciare semplicemente gli umani al problema: cervello e corpo umano.

Manos: Ci sono anche altri elementi legati al modo in cui gestisci istituzioni del genere. Quindi, sai, molte di queste grandi aziende sono organizzazioni a matrice in cui è effettivamente, nel momento del cambiamento, abbastanza facile perdere la visibilità come senior manager del motivo per cui ti stai conformando nel modo in cui ti stai conformando, quali sono esattamente i risultati che ottieni stai ottenendo sono, e così via. Allo stesso tempo, le autorità di regolamentazione stanno rafforzando la loro posizione sulla responsabilità personale dei senior manager. Sai, hai regimi di senior manager nel Regno Unito, a Singapore, in Australia, a Hong Kong e in un numero crescente di giurisdizioni. Quindi sei in questo tipo di lopposto di un punto debole, se vuoi, o del punto debole per i fornitori, dove i decisori chiave stanno affrontando un controllo crescente a livello personale e, allo stesso tempo, stanno perdendo visibilità . Quindi, se sei un fornitore, questo è un buon momento per entrare e provare a vendere loro tecnologia.

[00: 06: 12.08] Ben : E se lo guardassimo dal punto di vista dei regolatori perché suona un po come, sai, ascoltandoti, i regolatori stanno davvero guidando lagenda qui – il che immagino sia vero in una certa misura, ma il regolatore non controlla il ritmo del cambiamento tecnologico, che sta guidando linnovazione; e il regolatore può anche solo influenzare realmente la sua giurisdizione. E penso che una delle cose che sono diventate più evidenti negli ultimi anni è che cè molta concorrenza tra le giurisdizioni per attirare nuove istituzioni finanziarie e anche nuove società FinTech. E quindi, anche il regolatore vede la necessità di fare le cose in modo diverso in questo spazio?

Manos: Certo, immagino che ci siano due tipi di regolamenti a seconda della loro provenienza. Quindi, ci sono regole che sono fondamentalmente abbastanza armonizzate in tutto il mondo. AML, ad esempio, requisiti prudenziali, almeno in ambito bancario e assicurativo. E per quelli, le regole vengono dal Monte Olimpo, dal G20. Passano a cascata attraverso gli organismi di definizione delle norme e poi infine nelle autorità di regolamentazione nazionali. Ora, se sei un regolatore che lavora in quel tipo di argomento, la tua preoccupazione principale è: sono fondamentalmente conforme agli standard internazionali? E ho trovato il modo più efficiente per rispettarli? AML è il solito esempio qui perché se non sei conforme, questo è un grosso problema. Lintero paese può essere inserito nel graylist o nella lista nera, e tu semplicemente non vuoi essere lì come regolatore. Ma sai, anche quando la posta in gioco non è così alta, le autorità di regolamentazione vogliono sapere di essere conformi agli standard internazionali. Poi ci sono altre aree di regolamentazione che sono più vicine alla questione del cambiamento tecnologico che hai menzionato prima, dove le buone pratiche stanno ribollendo dal basso verso lalto. Quindi aree come, non so, sicurezza informatica, protezione dei dati: sai, non esiste una singola forza unificante o una singola cascata di standard dallalto. Ma tutti vogliono sapere come si confrontano con le giurisdizioni che vedono come concorrenti. Quindi, se sei in Malesia, sei la Securities Commission, guarderai cosa sta facendo MAS a Singapore. Se sei nel Regno Unito, guarderai cosa stanno facendo gli europei dopo la Brexit. Prima della Brexit, ovviamente, devi solo conformarti. Quindi questo processo di benchmarking normativo è in realtà uno dei fattori che guidano il cambiamento normativo a livello internazionale. Quando eravamo al CCF, abbiamo intervistato le autorità di regolamentazione di 111 giurisdizioni in tutto il mondo. Ci hanno detto che quasi ogni esercizio di revisione della regolamentazione in relazione a FinTech aveva comportato un esercizio di benchmarking.E, in più della metà di queste circostanze, è stato lesercizio di benchmarking che aveva spinto le autorità di regolamentazione a cambiare il modo in cui agiscono.

semmai, le autorità di regolamentazione sono sotto maggiore pressione. Quindi, quando diciamo qualcosa come, sai, il ritmo del cambiamento normativo è aumentato di sette volte dalla crisi finanziaria – beh, sai, i budget per la conformità delle aziende non sono aumentati di sette volte. Ma i budget delle autorità di regolamentazione non sono aumentati affatto, non in termini reali comunque.

[00: 09: 11.06] Ben: E COVID? Ciò ha avuto un grande impatto sul ritmo del cambiamento normativo?

Manos: Bene, questo è cosa ci dice la nostra ricerca. Quindi, siamo appena usciti da un progetto significativo per eseguire fondamentalmente una rapida valutazione dellimpatto di COVID sulle industrie FinTech e RegTech, nonché sui regolatori responsabili di esse. E ovviamente, quello che senti dalle autorità di regolamentazione è che COVID ha cambiato radicalmente il modo in cui affrontano alcune aree del loro lavoro – non solo la loro regolamentazione, ma anche la loro supervisione pratica. Ma immagino che ciò che i regolatori tendono a vedere qui siano alcuni megatrend che hanno accelerato, quindi le tendenze verso di te, servizi finanziari più o meno materiali, più servizi bancari online, più servizi finanziari basati su app e così via e così via, ma anche una maggiore domanda sulle loro risorse, in modo che possano fare di più con meno punti di contatto con lindustria. E poi, ovviamente, COVID è arrivato anche con alcune delle sue patologie, se vuoi. Quindi, le autorità di regolamentazione ci hanno detto, ad esempio, di essere molto più consapevoli e preoccupate delle frodi in un ambiente COVID in cui molte cose dovevano essere messe sul cloud o dovevano essere fatte a distanza con un preavviso relativamente breve, o dove le aziende hanno dovuto occuparsi di cose che in precedenza erano tenute molto strettamente internamente su base remota. Quindi, ovviamente, lobiettivo delle autorità di regolamentazione è dovuto cambiare.

[00: 10: 48.17] Ben: Quindi, Manos, se dovessimo cercare di riassumere ciò che mi hai detto, stai dicendo che il ritmo del cambiamento normativo sta accelerando al punto in cui le istituzioni finanziarie non possono più semplicemente lanciare, sai, umani risorse a questo problema perché è una situazione che cambia esponenzialmente, quindi richiede una soluzione tecnologica. Ma vorresti anche sostenere che le autorità di regolamentazione devono mettere in gioco più tecnologia qui? Perché presumibilmente vogliono anche sapere come stanno cambiando e come vengono implementate le normative e vogliono utilizzare i dati per assicurarsi di tenere il passo con i potenziali tassi di innovazione, metterli a frutto in termini di inclusione e tutto il resto. Quindi diresti che la necessità di una nuova tecnologia si applica sia ai regolati che ai regolatori?

Manos: Sì. Voglio dire, semmai, i regolatori sono sotto maggiore pressione. Quindi, quando diciamo qualcosa come, sai, il ritmo del cambiamento normativo è aumentato di sette volte dalla crisi finanziaria – beh, sai, i budget per la conformità delle aziende non sono aumentati di sette volte. Ma i bilanci delle autorità di regolamentazione non sono aumentati affatto, non in termini reali comunque. E così, le autorità di regolamentazione si trovano in queste sfide molto interessanti ovunque sia coinvolto questo uso dei dati. Ad esempio, per darti un semplice esempio, il primo punto di contatto con la tecnologia intorno alla regolamentazione e alla conformità per la maggior parte delle autorità di regolamentazione è la segnalazione. E se parli con un regolatore dei mercati emergenti, non necessariamente con i paesi più poveri del mondo; solo, sai, mercati emergenti significativi – diranno: “Sai, le aziende ci segnalano i dati e quando avremo convalidato i dati e ci assicureremo che non siano spazzatura, saranno vecchi di tre mesi”. Ora, torniamo a quella discussione COVID che abbiamo appena avuto. Se avessi dati di tre mesi sulla solidità, la stabilità finanziaria delle imprese, come regolatore, sarebbe inutile. È unistantanea da un mondo completamente diverso. Quindi puoi vedere come COVID può davvero creare un problema per i regolatori lì e svegliare alcuni di loro alle sfide. Ma anche se pensi a tempi più normali, sai, la rivoluzione FinTech ha creato una frangia molto grande di aziende molto piccole e molto marginali che volano a volte sotto il radar dei regolatori, a volte appena sopra. E così, ad esempio, quando la FCA ha rilevato i pagamenti, ad esempio, la popolazione delle aziende che avrebbero dovuto supervisionare è più che raddoppiata dalloggi al domani. Ora, le loro risorse non sono aumentate affatto. Allora, cosa fai esattamente di fronte a una situazione del genere? Devi trovare un modo per dare la priorità alle tue risorse umane. E lunico modo, davvero, per arrivare a un punto in cui puoi farlo è investire in una tecnologia che ti consenta di dare priorità in modo migliore ottenendo informazioni più economiche, più efficienti, dove i rischi sono proporzionalmente minori.

nello spazio AML, ogni anno cè una nuova stima di quale percentuale dei flussi illegali di fondi viene effettivamente intercettata dai controlli AML. E di solito è sempre nelle singole cifre basse. Quindi, sai, devi continuare a chiederti, tipo, è davvero il meglio che possiamo fare?

[00: 13: 49.05] Ben: Sta succedendo, no? Quindi, stiamo portando migliaia di nuovi operatori in questo spazio, nuove società tecnologiche, nuove società RegTech stanno entrando in questo spazio per risolvere queste sfide che hanno le società regolamentate e le autorità di regolamentazione. Stavo leggendo prima di questo podcast che penso collettivamente, oltre $ 10 miliardi di nuovo capitale di rischio sono stati investiti in questo spazio negli ultimi 10 anni. Quindi, stiamo risolvendo questo problema su larga scala?

Manos: Bene, è interessante. Voglio dire, ovviamente, indirizzare più aziende al problema non risolve necessariamente nulla. È un buon indicatore di quanto sia prezioso il premio, immagino, per chi vince la gara. Giusto per essere chiari, solo il numero di RegTech dipende davvero da come definisci questo settore. Quindi, sai, ascolterai stime da 800 fino al numero 2000 che hai citato, ma limporto raccolto è quasi sempre stimato allo stesso modo perché la maggior parte della raccolta fondi è concentrata in una manciata di grandi aziende. Quindi, questa è una delle prime cose che penso dobbiamo tenere a mente nel contesto di questa discussione. Sentirai parlare di RegTech che cresce molto velocemente come settore e di tutte le storie di successo, ma la tipica azienda del settore RegTech – abbiamo fatto le nostre ricerche su questo – ha raccolto da qualche parte nellordine di $ 1,5 milioni. Ora, sembra un sacco di soldi se me li dai per comprare unauto o anche una casa. Ma quante passerelle compra unazienda tecnologica? Tipo, meno di un anno. E per metterlo in un contesto più lontano, quanto tempo ci vuole dal momento, diciamo che qualcuno in banca ti stringe la mano e dice – beh, non possono più stringerti la mano, ma sai, ti guarda negli occhi virtualmente , e dice “Adoro il tuo prodotto, lo compreremo sicuramente” e il momento in cui vedi per la prima volta dei soldi da loro? Di solito circa 18 mesi. Quindi, devi mettere insieme questi due numeri, ad esempio, quanta pista hanno rispetto a quanto tempo ci vuole per convertire effettivamente i potenziali clienti in clienti paganti. Quindi, la maggior parte di questo settore non ha un particolare successo finanziario. E così, il settore è pronto per il consolidamento. Molte di queste persone competono in segmenti molto, molto affollati. Inoltre, ovviamente, nella nostra ricerca, quello che abbiamo visto è che cè stata unera doro di nuovi ingressi sul mercato tra diciamo, 2013 e 2017. E il ritmo di ingresso nel mercato è rallentato da allora, in modo abbastanza significativo. Quindi, questo settore sta crescendo più dal centro che dai margini, quindi, le grandi aziende stanno diventando più grandi, a differenza di nuove imprese che entrano a far parte.

Sono scettico riguardo al ritmo con cui noi può passare a una regolazione leggibile dalla macchina e eseguibile dalla macchina, in cui trattiamo la regolazione come codice.

Manos: Ora, alla tua domanda, però, la vera domanda era, sai, stanno risolvendo questo problema? Penso che la prima cosa da tenere a mente sia che il settore esiste da circa 20, 30 anni, a seconda di come lo definisci. Quindi, sai, avevi applicazioni di intelligence normativa 20 anni fa, applicazioni BPM e GIC 20 anni fa; da allora si sono evoluti, sì, ma il tipo fondamentale di offerte era già stato immaginato in quel momento. Ciò che le aziende sono ora molto più in grado di fare, direi, è, prima di tutto, possono scalare molto più velocemente e trattare con istituzioni più piccole perché i loro servizi possono essere forniti attraverso il cloud e dalle API. È molto più facile per loro lavorare insieme, quindi collegare diverse applicazioni tramite API è ora molto più realistico di quanto non fosse in passato. E quindi, ciò significa che idealmente – e dovremo tornare a questo punto – sai, nessuna azienda deve costruire tutto, dallinizio alla fine, il tuo intero tipo di fabbrica di conformità. Quindi, questo ovviamente aiuta. Ma ci sono aree in cui RegTech deve ancora avere un impatto significativo. Se provi a mappare dove è andato la maggior parte dello sforzo – AML, reporting, rischio in particolare sul lato prudenziale – tra queste tre aree probabilmente hai catturato l80-90\% dellattività che abbiamo visto; probabilmente molto di più se lo conti in base ai fondi raccolti. E poi ci sono altre aree, in particolare sulla condotta, ad esempio, che sono aree di conformità meno tangibili e quantitative, dove, sai, non vedi lo stesso livello di successo. E, naturalmente, anche dove il settore RegTech si sta facendo strada – bravo con loro – devi ancora chiederti, quanto successo abbiamo da dimostrare?Quindi, nello spazio AML, ogni anno cè una nuova stima di quale percentuale dei flussi illegali di fondi viene effettivamente intercettata dai controlli AML. E di solito è sempre nelle singole cifre basse. Quindi, sai, devi continuare a chiederti, tipo, è davvero il meglio che possiamo fare?

[00: 19: 02.21] Ben: E ascoltandoti, suona un po come, sai, anche se molti soldi sono stati investiti in questo spazio e accettando che, sai, la maggior parte di essi è volata verso alcune grandi aziende, piuttosto che la lunga coda di fornitori più piccoli, sembra che ci sia ancora molta duplicazione di attività in questo spazio, e anche potenzialmente, come, non cè una copertura completa dello spazio normativo, cioè le persone continuano a sparare, io immagino, per le aree con il più grande mercato indirizzabile. Quindi, diresti che sono due delle sfide che persistono ancora, che la comunità RegTech sta ancora duplicando molti dei suoi sforzi, così come, sai, forse non ha ancora una copertura completa di tutte le aree di conformità normativa?

Manos: Assolutamente. E non sono sicuro che nessuna azienda abbia una panoramica particolarmente buona del suo intero ambiente competitivo, solo perché così tante persone lo stanno provando e molte di loro sono ancora sotto il radar a meno che non abbiano fatto due o tre round di finanziamento e tu inizia a vedere tipi di titoli su di loro. Ma penso che sia anche importante dire che la conformità, in generale, implica una colossale duplicazione degli sforzi. Se ci pensi, i regolamenti sono i regolamenti. Sono quello che sono. Ma ci sono migliaia di società di servizi finanziari, ognuna delle quali sviluppa la propria mappatura delle regole, sai, contro i propri sistemi interni. E pensi: “Bene, quanto di questo è duplicare lo sforzo? E cè davvero una ragione aziendale per duplicare questo perché ogni azienda lo faccia da sola? ” Perché la conformità di per sé non conferisce un vantaggio competitivo. Riuscire a gestire meglio il rischio lo fa. Essere in grado di capire meglio i clienti fa, ovviamente, quindi ci sono alcune cose che le aziende vorranno sempre tenere vicino al petto. Ma la conformità di per sé non lo fa. Quindi la duplicazione è abbastanza sostanziale e non molto razionale.

[00: 20: 54.08] Ben: In termini di cambiamento tecnologico, hai menzionato il cloud, hai menzionato le API? E lIA? Perché mi sembra che una grande area di potenziale miglioramento qui sia laddestramento di modelli … Sai, puoi immaginarlo in particolare nel caso del crimine finanziario, ad esempio, dove, sai, molti attori forniscono informazioni sui crimini finanziari e uno Il fornitore può addestrare i modelli migliori e fornire la migliore analisi predittiva su dove potrebbe arrivare il crimine finanziario o fermare la crescita finanziaria sulla base di modelli visti in passato. Quindi, stiamo vedendo molta innovazione e progressi fatti grazie allintelligenza artificiale in questo spazio?

Manos: Lo siamo. E credo che faremmo meglio perché la quantità di potenza di elaborazione che possiamo sfruttare in questi giorni è colossale. Quindi, sai, nella prima primavera dellIA, negli anni 50 e 60 – non ricordo, non ero lì – allora ci vorrebbero circa sette minuti perché un computer analizzasse una frase o un paragrafo di testo. E ora possiamo farne tipo miliardi nello stesso lasso di tempo. Sai, ovviamente, questo aiuta. Detto questo, le applicazioni dellintelligenza artificiale finiscono per lo più con un compromesso. Quindi, pensalo un po come un processo industriale, dove, perché in fin dei conti, la maggior parte delle applicazioni dellIA che vedrai conformi si riducono a modelli statistici. Hai tassi di errore, falsi positivi, falsi negativi. E lintero tipo di processo di garanzia della qualità consiste nel dire: “Bene, quanti falsi positivi e falsi negativi possiamo tollerare?” E in particolare, come “Quanti falsi negativi possiamo tollerare?” Perché è lì che vieni multato o messo in prigione. E così, di solito, ciò che accade è che le aziende, certamente conformi, sono molto, molto riluttanti ad accettare che ci sarà un livello coerente di errori in un processo di conformità, in particolare riguardo a cose come AML. E così, sai, molti cercheranno un livello di certezza che semplicemente non è possibile. Alcuni di loro tollereranno ridondanze e duplicazioni, solo per assicurarsi che siano coperti. E in particolare nelle aziende più grandi, spesso si avrà una duplicazione interna. Se sei una banca di primo livello, in realtà cè una buona probabilità che tu abbia un software concesso in licenza che duplica cose che hai costruito internamente, che tu abbia software concesso in licenza da due persone diverse che si sovrappongono. Quindi, la strategia per incorporare lIA in questarea non è ancora del tutto concretizzata.

per passare dal disordinato linguaggio normativo a qualcosa con cui gli esseri umani possono lavorare, devi avere una sorta di mappa mentale di quali regolamenti sono là fuori, una sorta di tassonomia di obblighi e concetti normativi . Questo è un lato. E devi avere una mappa mentale corrispondente di come appare lazienda – cosa conta per lazienda. Quindi unazienda non si considera una raccolta di obblighi di conformità. Si vede come una raccolta di prodotti, funzioni e ubicazioni, e sì, anche processi, controlli e politiche, e così via e così via. Quindi, devi avere entrambe le mappe e poi farle parlare tra loro, quindi crea collegamenti tra i due lati dellequazione.

[00: 23: 41.02] Ben: E lintera area della regolazione degli eseguibili da macchina? Quindi, sai, certamente, ho letto di molte aziende che stanno lavorando, sai, fondamentalmente trasformando la regolamentazione in codice, che può quindi essere eseguito dalla macchina. E questo sembra, sai, almeno prima facie, come, questa è la soluzione più elegante a questo problema, giusto? Perché se i regolatori possono emanare regolamenti molto precisi e possono essere trasformati in codice, non solo quel codice può essere eseguito immediatamente, ma verrà eseguito esattamente come il regolatore intendeva essere eseguito. Quindi questo sembra il Santo Graal qui, sei daccordo? E credi che questo sia realistico e che stiamo facendo progressi in questa direzione?

Manos: Voglio dire, è il Santo Graal. Ed è interessante perché è unarea in cui gli sviluppatori di software e gli avvocati sono al centro. Entrambe le parti pensano come macchine. Vogliono input e output molto precisi e formulati in modo coerente. Ma in realtà, la maggior parte delle normative non funziona in questo modo. Quindi, il clamore intorno alla regolazione leggibile dalla macchina e eseguibile dalla macchina è quello che è perché alcuni dei primi casi duso per RegTech e SubTech riguardano i rapporti. E i casi di utilizzo dei report coinvolgono dati fortemente standardizzati – dico fortemente standardizzati, ma se li vedi in anticipo nella loro forma grezza, non sono sempre così buoni ma coinvolgono dati molto più standardizzati e molto più quantitativi, anche dati più strutturati di la maggior parte degli altri casi duso di RegTech. Quindi, se sei veramente interessato solo ai rapporti e ai casi duso adiacenti, si verificherà una regolazione effettivamente leggibile dalla macchina e eseguibile dalla macchina. Sai, sta già accadendo in alcuni domini e accadrà nella maggior parte degli altri. Enormi somme di denaro, enormi quantità di attenzione e impegno per la definizione degli standard sono stati dedicati a questi. Ma poi ci sono molte normative in cui questo livello di standardizzazione, di quantificazione e di struttura semplicemente non esiste, in parte perché non è così che è stato progettato ed è molto costoso riprogettarlo da zero, ma in parte perché le autorità di regolamentazione lo vogliono o i legislatori vogliono che sia così.

Manos: Quindi, per darti un esempio che è vicino alla mia esperienza: diciamo che le normative sul credito al consumo nel Regno Unito non includono alcuna indicazione dei criteri che qualcuno dovrebbe soddisfare per ottenere un prestito. Non perché non siano riusciti a trovare, sai, un buon senso di come sia il merito di credito, ma perché i legislatori e le autorità di regolamentazione vogliono che le aziende abbiano la flessibilità di trovare la propria risposta alla domanda. In altri casi, il punto non è la flessibilità, ma la responsabilità. Quindi, molto spesso, ciò che il regolatore vuole è che lonere di essere fermamente sullazienda trovi un modo per rassicurare il regolatore che i risultati sono come il regolatore si aspetta. E così, puoi immaginare una situazione al limite di questa strada verso una regolazione leggibile dalla macchina, eseguibile dalla macchina in cui il regolatore rilascia semplicemente il loro codice e dicono: “Ok, collegalo, collegalo ai tuoi data lake e fuori arriveranno risultati conformi. ” Se qualcosa va storto, di chi è la colpa? Lunica persona rimasta da incolpare ora è il regolatore. Non è un posto molto comodo dove stare, di certo non se sei un regolatore indipendente. Ad esempio, se diventi un sandwich tra industria e governo, questo è il genere di cose che finirebbero con il regolatore che viene schiacciato. Quindi, ci sarà una resistenza naturale in alcune aree della regolamentazione contro questo livello di meccanizzazione. Ma anche nel riportare dove dovrebbe funzionare bene, sai, se senti i rumori provenienti da alcuni dei principali regolatori del mondo – non ultima la FCA qui nel Regno Unito – quello che sentirai è che cè enormi quantità di standardizzazione dei dati che devono essere fatte prima che anche la promessa di quel caso duso – che è il caso duso RegTech più promettente di tutti – possa essere soddisfatta. Quindi sono scettico riguardo al ritmo con cui possiamo muoverci verso una regolazione leggibile dalla macchina e eseguibile dalla macchina, dove trattiamo la regolazione come codice.

Trattare la regolamentazione come contenuto in cui diciamo che il linguaggio normativo è quello che è e il lavoro di RegTech non è davvero trasformarlo in codice eseguibile a pulsante, ma piuttosto trasformarlo nei flussi di lavoro e nelle regole aziendali.

Manos: Ora il contrario, che funziona , ma è più umano nel modo in cui funziona, sta trattando la regolamentazione come un contenuto in cui diciamo che il linguaggio normativo è quello che è e il lavoro di RegTech non è davvero trasformarlo in codice eseguibile a pulsante, ma piuttosto trasformalo in flussi di lavoro e regole aziendali. E così, lidea è che per passare dal disordinato linguaggio normativo a qualcosa con cui gli esseri umani possono lavorare, devi avere una sorta di mappa mentale di quali regolamenti sono là fuori, una sorta di tassonomia di obblighi e concetti normativi. Questo è un lato. E devi avere una mappa mentale corrispondente di come appare lazienda – cosa conta per lazienda. Quindi unazienda non si considera una raccolta di obblighi di conformità. Si vede come una raccolta di prodotti, funzioni e ubicazioni, e sì, anche processi, controlli e politiche, e così via e così via. Quindi, devi avere entrambe le mappe e poi farle parlare tra loro, quindi crea collegamenti tra i due lati dellequazione. Se lhai fatto, puoi effettivamente fare in modo che unapplicazione o più applicazioni parlino tra loro tramite API per fare questo interessante tipo di trasmissione di contenuti normativi. Quindi il contenuto normativo entra in gioco, viene etichettato in base a dove deve andare, a cosa è correlato e quindi viene trasmesso allapplicazione appropriata, al proprietario dellargomento appropriato con unistruzione che implica il tipo di flusso di lavoro previsto in seguito . Quindi è più complicato, è più umano, ma per gli stessi motivi è a prova di proiettile. Alla fine, qualcuno si assicurerà che il sistema funzioni. Considerando che la regolazione end-to-end leggibile dalla macchina e eseguibile dalla macchina di solito viene meno.

[00: 30: 19.28] Ben: Sai, se pensiamo allidea di regolazione eseguibile dalla macchina come … Sai, se dovessimo essere sul Gartner Hype Cycle, probabilmente direbbe la regolazione eseguibile dalla macchina tra parentesi per la segnalazione, giusto? E poi sarebbe da qualche parte abbastanza presto nel ciclo dellhype, perché, sai, questo è probabilmente stato pubblicizzato, e andremo al punto più basso della disillusione. A che punto siamo con lapproccio alternativo, che è, sai, usare, immagino, intelligenza artificiale e classificatori e così via, per essere in grado di classificare il testo normativo su larga scala e di servirlo, come hai detto, nei flussi di lavoro. Quindi questo sembra lapproccio più promettente e a che punto siamo nel ciclo di hype con quel tipo di bridge?

Manos: Poco prima di passare dalla regolamentazione eseguibile dalla macchina, penso che i momenti chiave nel ciclo di hype per questo, sai, probabilmente, i momenti chiave sarebbero stati il ​​pilota di reporting normativo digitale della FCA e della Bank of England. Quindi questo è stato sicuramente un punto di hype nel ciclo di hype. E se hai letto tutti i loro rapporti sulle lezioni apprese, ti senti davvero scivolare lungo il ciclo dellhype. È difficile leggerle e pensare: “Oh, questa era una schiacciata”. Ma poi guardi cose come, sai, il Common Domain Model di ISDA che fondamentalmente ti dà un modo per rendere leggibili e eseguibili dalla macchina molti dei termini contrattuali sui derivati. E pensi: “Bene, qui è tranquillo. Ma in realtà, sembra funzionare abbastanza bene. ” E lintera causa della regolamentazione leggibile dalla macchina ed eseguibile ha avuto una nuova prospettiva di vita con il sandbox G20 guidato dallArabia Saudita, che si concentra davvero su questo tipo di applicazioni. Quindi, sai, penso che abbiamo ancora un po di clamore rimasto per quanto riguarda gli eseguibili dalla macchina.

Manos: Ma come hai detto tu, penso che ci sia molto di più da dire sulla regolamentazione come contenuto e laltro lato o il tipo meno ambizioso di RegTech. E lì, immagino, il livello di maturità è molto buono. Quindi, quando abbiamo guardato il mercato per ultimo, puoi probabilmente nominare qualcosa nellordine da 25 a 30 piattaforme o strumenti che si trovano nello spazio dellintelligence normativa, che stanno davvero facendo progressi significativi nellorganizzazione della regolamentazione, in base ai loro temi e argomenti e utilizzando cose come lelaborazione del linguaggio naturale e lapprendimento automatico per automatizzarlo in modo che possano leggere i libri delle regole su larga scala. Ora, dove vuoi andare alla fine è che cè un tipo di front-end virtuale per ogni regolamento del mondo. Non ci siamo ancora. Ma allo stesso modo, credo, finché pensi solo a standard privati, non siamo neanche così lontani.Voglio dire, cè un lavoro molto significativo svolto e puoi già nominare tre o quattro aziende che sono molto più avanti di chiunque altro – non le nominerò qui. Ora, quello che non hai, però, è un modo per riconciliare tutti questi standard proprietari in un unico linguaggio di regolamentazione. E questo è abbastanza difficile per qualcuno dal lato degli acquisti, perché ciò che significa è che se hai lavorato molto per integrare uno di questi fornitori e hai mappato tutti i tuoi sistemi interni, i controlli e i processi sui loro dizionari e sulla loro mappa di conformità , cosa succede se vuoi cambiare fornitore? Sai, o cosa deve accadere se vuoi integrare qualche altra applicazione di conformità che deve parlare con quella prima, ma semplicemente non conosci la lingua? Questa è la parte per cui non abbiamo ancora una buona risposta e non esiste un chiaro tipo di incentivo commerciale per le aziende a crearla.

[00: 34: 18.08] Ben: Qual è il segreto del Regulatory Genome Project, perché almeno in parte è un bene pubblico, giusto? E mira a risolvere esattamente questo problema di creare standard comuni e interoperabilità, giusto? Al livello inferiore alle applicazioni commerciali.

Manos: È corretto. Quindi iniziamo con un po di background sul Regulatory Genome Project. Quindi, al CCF, siamo stati contattati nel 2017 da quella che ora è Flourish Ventures e facevamo parte della rete Omidyar con un caso duso molto specifico. Quindi questi ragazzi erano investitori di impatto, hanno investito in FinTech principalmente nei mercati emergenti e di frontiera, che erano una sorta di missione guidata per migliorare linclusione finanziaria. E quello che hanno detto è stato: “Guarda, il nostro portafoglio sta andando abbastanza bene. Ma una delle cose che di solito ostacola la crescita e si manifesta in un tipo di plateau di crescita in un momento che non è molto utile per le nostre aziende è che se vuoi crescere oltre un certo punto, allora devi espandere almeno su base regionale. ” Supponiamo quindi che tu inizi in Kenya e desideri coprire tutta lAfrica orientale. Molto ragionevole. Quindi, quando le aziende raggiungono quella fase del loro sviluppo, in realtà è piuttosto difficile per loro crescere perché mercati diversi, anche allinterno della stessa regione, anche se cè un certo livello di integrazione, hanno regole diverse. E così, un sacco di tempo, denaro e parcelle degli avvocati devono essere investiti per assicurarsi di ottenere lingresso nel mercato giusto sulla base della conformità. E non cè alcun obbligo per le autorità di regolamentazione di essere coerenti tra loro o di semplificarti la vita.

Manos: Quindi, sono venuti da noi con questa domanda, dicendo: “Sai, hai accesso alle risorse alluniversità, sai, ricerche allavanguardia sulla PNL, sai, ingegneri dellapprendimento automatico – non cè qualcosa? che potresti costruire, che passerebbe la regolamentazione tra le giurisdizioni e la renderebbe comparabile? ” E allora abbiamo pensato, beh, guarda, questo è un bel programma di ricerca applicata. Naturalmente, saremmo interessati a esaminare questo aspetto. Ma quello che abbiamo scoperto mentre procedevamo, creando unapplicazione pilota e testandola, e vedendo che funzionavano abbastanza bene, abbiamo pensato, beh, abbiamo coperto solo un dominio in questarea. Abbiamo ideato un modello AML. Abbiamo coperto solo un dominio e chiunque abbiamo cercato di portarlo come potenziale utente direbbe: “Ebbene, che dire di questaltra area di applicazione?” Quindi potrebbero dire: “Okay, AML bene. E il cyber? O pagamenti, ottimo. Ma per quanto riguarda lassicurazione? ” E ci è sembrato che stessimo andando nella tana del coniglio di mappare tutte le normative del mondo per creare questo unico prodotto.

Manos : Ovviamente cera anche una specie di domanda esistenziale – sai, luniversità non è realmente un fornitore di RegTech, non volevamo essere stabilmente nel business delledilizia applicazioni. Ed è uno spazio affollato là fuori, giusto? Altre persone lhanno fatto più a lungo e lo sanno meglio. Quindi, abbiamo pensato, cosè che riteniamo sia davvero necessario? Cè un bene pubblico che la nostra ricerca può produrre? Questo è coerente con la missione delluniversità. E così, abbiamo pensato a unanalogia con, immagino, le scienze della vita. E, allepoca, poiché avevamo a che fare con persone che erano state coinvolte nel Progetto Genoma Umano, questo in qualche modo ha innescato questo pensiero, è quello che stiamo cercando di costruire davvero un po parallelo al Progetto Genoma Umano? E questa applicazione pilota che abbiamo creato è qualcosa di analogo a unapplicazione come 23andMe? E poi, da quel tipo di pensiero è nata la genesi di quello che ora chiamiamo Regulatory Genome Project.

anche se hai già fatto un bel po di strada e hai avuto molto successo nellimplementazione di RegTech allinterno dellorganizzazione, lattrattiva delle applicazioni interoperabili e degli standard aperti, credo, dovrebbe essere piuttosto significativa.

Manos: Quindi, fondamentalmente abbiamo pensato di dover trovare un modo per finanziare e risorsa e guida un progetto a lungo termine che mappa tutta la regolamentazione. E poi, per assicurarci che sia veramente disponibile per le persone come un bene pubblico, non dobbiamo solo rendere le regole contrassegnate, dovrei dire – le regole classificate – come dati aperti o il più possibile aperti possibile , ma dobbiamo anche trovare un modo per rilasciare alcune delle innovazioni represse là fuori, consentendo a sviluppatori e aziende di lavorare su questa mappa della regolamentazione, questa mappa globale della regolamentazione e creare le proprie applicazioni. E in questo modo, non dobbiamo essere, sai, i ragazzi che costruiscono tutto. Possiamo attingere alla creatività e alle capacità tecniche disponibili.

Manos: Penso che sia veramente importante Inoltre, solo da tenere a mente è che le abilità alle due estremità di questo viaggio sono molto diverse. Quindi, la costruzione di una mappa della regolamentazione richiede una certa competenza tecnica nelle aree della regolamentazione, richiede legami molto forti con le autorità di regolamentazione, che luniversità ha. Considerando che la creazione di applicazioni su ciò che chiamiamo “il lato destro” di questo viaggio richiede competenze molto diverse e una comprensione più profonda di come le istituzioni lavorano internamente come organizzazioni. Allora, cosa significa mantenere la macchina in funzione? E così, aspettarsi che qualcuno copra tutto questo è in realtà piuttosto difficile. Ciò significa che la maggior parte delle persone che hanno idee innovative in RegTech, provenienti da unestremità o dallaltra, non possono davvero fornire il tutto. Quindi, immagino che questo sia un lungo modo per dire che i principi chiave alla base del Progetto Genoma sono, prima di tutto, i regolamenti dovrebbero essere disponibili in forma leggibile dalla macchina come un bene pubblico. Questa è roba che le aziende sono tenute a sapere, per legge. Sono realizzati con denaro pubblico. Non cè motivo per cui non siano dati aperti in un formato leggibile dalla macchina. Questo è il principio numero uno. Il principio numero due è che tutte queste informazioni devono essere disponibili agli sviluppatori in modo tale che le persone possano creare applicazioni attorno ad esse. Infine, e questo è un punto chiave, sia la rappresentazione della regolamentazione che la conseguente applicazione devono essere interoperabili. È necessario disporre di una lingua di regolamentazione comune. È vero, giurisdizioni diverse regolano in modi diversi, quindi non arriverai mai al punto in cui dici: “Bene, questo requisito in Brasile è esattamente equivalente a quello in Mongolia”. Ma quello che hai nel mezzo è una sorta di Rosetta Stone regolamentare che può mappare le normative di un dato paese contro un quadro comune. Pensa, non lo so, al sistema decimale Dewey, giusto? Se vai in una biblioteca e sei un bibliotecario da qualsiasi parte del mondo, ovviamente, i libri saranno diversi, ma sai che la saggistica sarà lì e sai che ci saranno le scienze della vita . Quindi, questo è il livello di interoperabilità a cui vogliamo arrivare.

[00: 41: 27.18] Ben: E come ci arrivi? Come sequenziare il genoma delle informazioni normative?

Manos: Quindi, mettiamoci in pratica quanto noi possiamo. Quindi, inizia con un esercizio cartaceo – intendo esercizio Excel – in base al quale crei quasi un elenco gerarchico di concetti e obblighi normativi. Di solito lo fai per dominio. Quindi, potresti dire: “Ecco la mia tassonomia dei concetti e degli obblighi in materia di antiriciclaggio, ecco la mia tassonomia della sicurezza informatica e così via”. E sai, alcune di queste tassonomie sono ciò che potresti chiamare orizzontali – interessano lintero settore dei servizi finanziari, quindi i due esempi che ho fornito pocanzi – alcuni di questi sono verticali. Quindi potresti avere pagamenti, ad esempio assicurazioni, crowdfunding, che erano una delle aree di particolare attenzione e competenza del Centro. E quello che fai è creare questi elenchi gerarchici di obblighi. Quindi, ad esempio, potresti dire, non lo so, diciamo che hai a che fare con investimenti, giusto? Potresti avere una classificazione dei clienti e, allinterno di essa, la definizione di una controparte accreditata o professionale. Sai, forse non è il miglior esempio, ma il punto è che passi sempre da un livello più alto, obblighi o famiglie di obblighi più generali, a quelli più specifici. Ora, alla fine di ciascuno di questi rami, se vuoi, avrai un nodo finale. Avrai il livello più dettagliato di classificazione delle normative che il genoma può gestire.

Manos: Ora, in teoria, non ci sono limiti. Puoi continuare a renderli più specifici, più specifici e più specifici. Ma ricorda, il genoma come bene pubblico consiste nel rendere le normative comparabili tra le giurisdizioni. Quindi esiste una regola di arresto naturale.Vuoi fermarti al punto in cui i requisiti normativi sul nodo finale sono ancora confrontabili a livello internazionale. Quindi, ad esempio, la categorizzazione dei clienti, sì, è paragonabile. Sai, la distinzione tra investitori professionali accreditati e investitori al dettaglio più ordinari, sì, è paragonabile. Ma se vai fino in fondo a dire, sai, “trattamento delle autorità locali ai fini della categorizzazione del cliente”, ora stai diventando così fine alle erbacce che tirerai spazi vuoti per la maggior parte delle giurisdizioni. E poi per tutti coloro che sono soggetti alla MiFID, avrai solo questa nota che dice, in realtà, nella maggior parte dei casi, queste persone sono clienti al dettaglio. Quindi puoi indovinare qual è la regola di arresto. Scendi di più livelli possibili fino a raggiungere un punto in cui la comparabilità internazionale è compromessa. Quindi, è così che lo costruisci.

Manos: Fino a questo punto sei ancora tipo nel mondo della carta. Puoi ancora farlo in Excel. Ma poi, una volta che sei soddisfatto della struttura che hai creato, puoi iniziare a utilizzare lapprendimento automatico. E lapprendimento automatico si basa fondamentalmente sulla raccolta di grandi quantità di dati da un campione diversificato e sullinsegnamento alla macchina che un esempio specifico corrisponde a un nodo specifico. Quindi, ad esempio, supponiamo che tu abbia regole sulla valutazione del merito di credito dei mutuatari dei consumatori in diverse giurisdizioni. Fondamentalmente dici alla macchina: “Questo è un obbligo correlato alla valutazione del merito di credito. Anche questo è. Anche questo è. Questo non lo è. ” Lo ripeti più e più volte fino a quando non puoi addestrare fondamentalmente un modello statistico – che vive come codice e chiamiamo “ un classificatore – in modo che il modello possa ora accettare testo non familiare e provare a quale categoria si adatta . Quindi la prossima volta che fornisci un testo normativo che non hai mai visto prima allo stesso classificatore, che può dire qual è la probabilità che si tratti di merito creditizio, e ti stabilisci un limite e dici: “Bene, se è superiore, diciamo, al 70\%, 80\%, lo contrassegneremo come uno “. E così, ciò che fa è che, se provi a immaginare ora la versione leggibile dalla macchina dello stesso documento normativo, quel paragrafo o quel pezzo di testo ora porta un tag, un tag elettronico che dice: “Questo corrisponde a questo tipo di obbligo.” E qualsiasi altra applicazione che conosce luniverso dei tag con cui stai lavorando, la tua tassonomia, può ora leggerlo e dire: “Oh, okay. So che questo paragrafo ora parla di questo. ” Ed è così che potresti essere in grado, ad esempio, di eseguire query tramite unAPI; potresti dire: “Puoi portarmi tutto il testo etichettato come valutazione del merito di credito?”

[00: 46: 13.17] Ben: Quanto è difficile la tecnologia? Sembra quasi che, sai, a condizione di addestrare i classificatori con dati sufficienti, i risultati miglioreranno sempre di più. Quindi, diresti che è più una sfida ottenere i dati che ottenere la tecnologia, o sto semplificando eccessivamente?

Manos: È una buona domanda. Voglio dire, non voglio minimizzare quanto sia difficile ottenere la tecnologia. Ad esempio, i colleghi su cui ci stiamo lavorando sono ovviamente al top del loro gioco. Detto questo, la tecnologia presenta le sue sfide significative. Cosa intendo con questo? Sai, non cè unenorme quantità di tasse normative là fuori. Ora, questo può sembrare davvero divertente, tenendo presente quanto ho detto prima.

Ben: Sì, il settuplo aumento che hai menzionato prima. Sì.

Manos: È vero. Ma, sai, da un punto di vista dellapprendimento automatico, se guardi al tipo di corpora con cui le persone stanno lavorando per addestrare modelli di apprendimento automatico, di solito useranno, sai, tutto Twitter negli ultimi tre anni, o, sai, lintero testo di Wikipedia, o lintera Internet se si tratta di questo. Quindi, sai, in confronto a cose del genere, la quantità di testo normativo là fuori non è enorme. Quindi, gran parte della sfida consiste nellassicurarsi di avere abbastanza campioni per costruire effettivamente buoni modelli. Laltra cosa, immagino, che le persone dovrebbero apprezzare è che i guadagni di avere più campioni iniziano a diminuire abbastanza presto. Quindi, sai, i modelli non migliorano esponenzialmente se raddoppi o triplichi la quantità di dati a cui hai accesso.

Manos: Dove questo diventa davvero impegnativo, è, prima di tutto, quando si guardano aree veramente nuove o di nicchia. Quindi, diciamo domani, sai, uno dei nostri regolatori si è presentato con un tipo di obbligo molto, molto specifico in relazione a rendere, diciamo, lIA verificabile.Quindi dice: “Se implementi qualsiasi applicazione di intelligenza artificiale come azienda, devi assicurarti che sia verificabile da un regolatore, qualunque cosa significhi. Sai, allinizio, solo un regolatore avrà riferimenti a questo. Quindi il tuo campione sarà minuscolo, giusto? Questo è un problema perché significa che il tuo modello corre il rischio di avere punti ciechi e devi trovare modi per eseguire il bootstrap del piccolo campione che hai, al fine di assicurarti che i classificatori funzionino. Non sto dicendo che non sia possibile e, ovviamente, i miei colleghi stanno lavorando su cose del genere, ma è una sfida. Ed è anche difficile quando guardi ai tecnici non inglesi perché se crei un classificatore per gli obblighi antiriciclaggio scritto in inglese, sarà completamente inutile se stai leggendo documenti in spagnolo. Ma il problema è che, se vuoi replicare quel processo in spagnolo, il tuo corpus di documenti ora diventa molto più piccolo. E lo spagnolo è, sai, una delle principali lingue mondiali. Prova a farlo in giapponese, prova a farlo in lingue meno utilizzate, che non sono la lingua degli affari per molte persone. Questo è un altro grosso problema in quellarea. Ma immagino che il problema finale sarà sempre con queste cose – e lho già menzionato una volta – è che, alla fine della giornata, ci saranno errori. E cè una domanda su, sai, quanta responsabilità dovrebbero accettare le parti per questi errori, e a chi tocca?

[00: 49: 45.07] Ben: Se andiamo oltre la tecnologia e i dati – anche se penso che questo sia un po correlato ai dati – a questa idea del problema delluovo e della gallina perché è Non è difficile prevedere un momento in cui il genoma esiste e quindi se sei un provider RegTech, costruiresti una qualsiasi nuova applicazione RegTech sul genoma perché quindi non hai bisogno di fare tutto il mapping delle tassonomie da solo. Puoi semplicemente interrogare il bene pubblico, giusto? Ma da qui ad allora, devi fondamentalmente convincere i fornitori di software a costruire sul genoma, devi convincere i regolatori a lavorare con te, devi convincere gli utenti commerciali a usarlo. Quindi, come fai a costruire quellecosistema attorno al genoma per farlo avere successo in primo luogo? O, in altre parole, come risolvi il problema delluovo e della gallina?

Manos: Quindi è una domanda giusta. Voglio dire, cè un punto da cui puoi iniziare, ovviamente, e dipende da dove sono i tuoi punti di forza relativi. Quindi, se guardi ad altre iniziative che hanno cercato di forzare un certo livello di convergenza allinterno dellindustria, di solito avrebbero una certa forza in un settore o nellaltro. Ora, se stai parlando delle aree di competenza delluniversità, ovviamente, a causa del nostro lavoro di rafforzamento delle capacità con i regolatori finanziari, questo è per noi il punto di partenza ovvio. Quindi abbiamo legami molto forti con le autorità di regolamentazione finanziaria di tutto il mondo e sappiamo anche che hanno un caso duso molto forte intorno al benchmarking normativo. Quindi, ricorda cosa abbiamo detto in precedenza in questo podcast che i regolatori controllano sempre i loro compiti con il ragazzo che siede accanto a loro. E così, questi esercizi di benchmarking sono cose grandi e scrupolose: costose, molto lente. Ricordo un regolatore che diceva: “Sai, se avessi uno strumento in grado di farlo, avrei nove mesi della mia vita indietro solo sullultimo progetto”. Il che è stato piuttosto intenso, ma sono daccordo con questo.

Manos: Quindi le prime persone a contattarmi essere regolatori. Ma il coinvolgimento delle autorità di regolamentazione dà fiducia alle società di servizi finanziari. E non solo fiducia nella qualità delle tassonomie e dei classificatori perché, francamente, i regolatori non tireranno mai fuori un grande timbro di gomma e diranno: “Approvo questo”. Ma quello che unazienda può vedere è che se questo è abbastanza buono per il regolatore da usare per i propri casi duso, allora, sai, forse questo è abbastanza buono anche per noi. Penso – sai, per quanto riguarda lindustria – questo processo di definizione degli standard è anche unopportunità per influenzare nella direzione del bene comune, nel senso che, ovviamente, sai, nessun regolatore andrà a un consorzio di aziende e dire, come devo scrivere le mie regole antiriciclaggio? Ma dare loro gli strumenti per confrontare con i loro coetanei, di solito ti darà, di conseguenza, una migliore regolamentazione, perché le persone ora avranno una base di prove su cui dire, qual è la pratica comune? Qual è la buona pratica? In che modo le diverse cose sono correlate ai risultati di mercato o ai risultati dei consumatori? Quindi, dal punto di vista del settore, anche se non puoi fare pressioni su queste persone in modo rozzo, sono stati forniti loro strumenti grazie ai quali, internamente, possono ottenere risultati migliori per le cose a cui tieni. Quindi questo è un altro motivo per cui lindustria dovrebbe davvero preoccuparsi di creare qualcosa di simile.

Manos: E poi, una volta che hai alcune banche importanti, alcuni fondi importanti manager, alcuni importanti assicuratori a bordo, nonché una piattaforma per sviluppatori attraverso la quale è possibile accedere a queste risorse, quindi, come sviluppatore, diventa abbastanza rassicurante sapere che puoi costruire su questo standard perché hai la sensazione che qualunque altra cosa accada, ci sono alcune persone che sono già a bordo e useranno applicazioni o costruiranno applicazioni in base a tale standard. Quindi, il tuo investimento, il tuo investimento una tantum nella mappatura di tutti i tuoi sistemi interni a questo insieme di denominatori comuni non sarà sprecato. E, come sviluppatore, ciò può essere piuttosto interessante, perché lalternativa è che ogni volta che si esegue lonboarding di un nuovo importante client, è necessario eseguire tutti i tipi di correzioni ad hoc, in modo che i sistemi parlino con il loro, ovvero tu sai, un lavoro costoso per il quale non sarai sempre pagato perché il cliente, per quanto lo riguarda, paga per il risultato effettivo non per il percorso che devi percorrere per assicurarti di poterlo servire .

[00: 54: 16.15] Ben: Quindi hai appena lanciato il progetto Genome , e hai appena iniziato a cercare di reclutare nuovi membri, nuovi membri del consorzio: il settore privato, gli utenti regolamentati del genoma. Prima di tutto, come sta andando? In secondo luogo, se fossi un grande istituto finanziario e avessi, sai, risorse significative da investire in RegTech e, come dici tu, avessi già molte, molte applicazioni e fornitori RegTech esistenti, quale sarebbe il caso che faresti per aderire al consorzio?

Manos: È vero. Abbiamo conversato con una serie di importanti istituzioni finanziarie a partire da alcune di quelle più grandi, come potresti immaginare, per ovvie ragioni, che ora stanno iniziando a dare risultati sotto forma di potenziali collaborazioni. Ora, quellattività non finirà presto, perché, alla fine, vuoi il maggior numero possibile di industria a bordo del consorzio. Ma una volta che la prima fase del reclutamento delle aziende è in corso, inizia il lavoro per costruire il resto del genoma e anche per reclutare sviluppatori e assicurarti di aumentare la consapevolezza dei vantaggi della tua piattaforma e di costruire il tipo di strumenti che aiuteranno gli sviluppatori a creare applicazioni contro il genoma. Quindi, cè un tipo significativo di roadmap tecnologica, cè una roadmap significativa per lo sviluppo del business, così come, ovviamente, la roadmap semantica in base alla quale stiamo effettivamente creando il genoma stesso. Quindi questo è solo linizio. Ma stiamo già assistendo ad alcuni dei primi successi. Allo stesso modo, dal lato dellimpegno normativo. Quindi, sai, abbiamo tenuto i nostri primi workshop con persone della comunità di regolamentazione che sono disposte a dedicare il loro tempo alla revisione e a dare suggerimenti per migliorare le varie tassonomie. E quindi, sai, sono abbastanza fiducioso che se parliamo di nuovo questa volta, il prossimo anno, sarà stata mappata una percentuale significativa della regolamentazione finanziaria e nel 2022 saremo in una posizione in cui le persone possono effettivamente iniziare creazione di applicazioni.

[00: 56: 31.28] Ben: Se sono una banca e Voglio portare avanti questo caso internamente – perché presumo che ci sia un prezzo da pagare per entrare a far parte del consorzio – come mi convinceresti, praticamente, che ha senso?

Manos: Sì. Immagino che sia sempre una conversazione molto diversa quando hai a che fare con un importante istituto finanziario che in realtà ha svolto una discreta quantità di lavoro nello spazio RegTech – e praticamente tutti lo fanno. Se parli con una banca di primo livello, sono state bombardate da proposte da RegTechs e anche da potenziali consorzi. E quindi, immagino il modo in cui le persone di solito rispondono a questo – sai, perché ho davvero bisogno di questo genere di cose? Ho già soluzioni interne abbastanza mature di cui sono ragionevolmente soddisfatto. Allora, qual è il vero tipo di valore strategico a lungo termine? ” E immagino che ci siano tre livelli in questo. Il primo ha a che fare con il modo in cui funziona efficacemente lapprovvigionamento. È fantastico che tu abbia il fornitore di cui sei soddisfatto. È stupefacente. Tuttavia, ciò che fa è anche bloccarti perché hai investito una quantità significativa di adattare i tuoi sistemi interni per adattarli ai loro, e in particolare di adattarli a livello semantico, quindi assicurati che tutte le tue altre applicazioni parlino la stessa lingua come fornitore e può mappare alle stesse tassonomie. Di solito è un costo irrecuperabile significativo. E così, unazienda che vuole abbandonare una relazione con il fornitore non ha in realtà molte buone opzioni, perché dovrà assumersi il costo di farlo di nuovo se assume qualcuno di nuovo.Ed è molto improbabile che riescano a convincere una startup, ad esempio, a fare quel lavoro perché la startup semplicemente non ha i soldi e la pista con cui farlo. Quindi ti ritrovi in ​​una situazione in cui hai un significativo blocco del fornitore. E in realtà non dovrebbe essere il modo in cui un importante istituto finanziario gestisce la tecnologia di conformità. Quindi, questa è una parte della risposta.

Manos: Laltra parte della risposta è che di solito, anche quando si hanno applicazioni veramente buone, tendono ad avere un ambito limitato. Quindi saranno limitati a pochi domini su cui sono stati originariamente costruiti. Quindi diciamo, sai, ovunque in Europa o ovunque nelle aziende che trattano con lEuropa in qualsiasi modo, le persone avranno costruito sistemi ad-hoc per gestire la conformità alla MiFID, ad esempio. Non puoi quindi riutilizzarlo per affrontare un nuovo tipo di legge sui titoli che arriverà tra 10 anni. Se sei fortunato, forse hai progettato in questo modo, ma la maggior parte delle persone non lo farà. Quindi il vantaggio è che avere a che fare con una sorta di standard de facto, come il genoma, man mano che diventa disponibile, crea una certa longevità nelle applicazioni che costruisci. E ovviamente, non si tratta solo di scalabilità tra domini. Inoltre, sei in grado di servire giurisdizioni che non fanno parte del circolo magico di giurisdizioni a cui i fornitori si rivolgono solitamente? Quindi, se pensi a ciò che la maggior parte delle applicazioni può affrontare, possono occuparsi di UE, Regno Unito, Stati Uniti e Canada, Australia, Hong Kong, Singapore: questo è il tuo cerchio magico. Oltre a questo, sai, in molti casi ci sono draghi. Quindi essere in grado di avere lo stesso livello di scalabilità e funzionalità oltre quelle giurisdizioni principali è un enorme vantaggio.

Manos: E poi, infine, e penso che questo sia tanto più in cui linteroperabilità entra davvero in gioco, è quando hai a che fare con fornitori o partner a cui hai gli obblighi normativi a cascata, o con i quali sei legato insieme in una conformità tubatura. Quindi penso a cose come, ad esempio, la governance del prodotto, in cui il produttore di un prodotto finanziario e il distributore di un prodotto finanziario sono legati insieme in una serie di obblighi attorno, ad esempio, allidentificazione del mercato di riferimento di un prodotto è, identificare eventuali rischi applicabili, capire che tipo di usi i clienti dovrebbero avere per questi prodotti, riferire se sono venduti e distribuiti nel modo previsto. Ora, tutto ciò richiede che le informazioni fluiscano tra due aziende molto diverse – sai, il distributore potrebbe essere unenorme banca o potrebbe essere un IFA; il produttore di solito è unistituzione finanziaria molto consistente, ma possono essere molto diversi, è quello che sto dicendo. Cose simili accadono, ad esempio, quando si applicano a cascata obblighi nellarea della sicurezza informatica o della resilienza informatica, dove le due organizzazioni – il fornitore, il venditore e lacquirente – sono in realtà organizzazioni molto diverse. Quindi, se hai bisogno che i loro sistemi parlino tra loro, hai bisogno di un denominatore comune per mapparli luno contro laltro. Altrimenti rischiate, ancora una volta, quel tipo di lock-in di cui abbiamo parlato prima nei confronti dei fornitori. Quindi, penso che la linea di fondo qui sia che anche se hai già fatto un bel po e hai avuto molto successo nellimplementazione di RegTech allinterno dellorganizzazione, il fascino delle applicazioni interoperabili e degli standard aperti, penso, dovrebbe essere piuttosto significativo. / p>

[01: 02: 03.05] Ben: Supponiamo che tu lo costruisca, è ampiamente utilizzato , si supera il problema delluovo e della gallina, quindi possiamo immaginare gli effetti di rete – il volano degli effetti di rete – inizieranno davvero a dare il via. E sai, allora sarai in grado di livellare il campo di gioco tra i regolatori, i regolatori lo faranno ottenere un feedback migliore per migliorare le normative, ci saranno meno barriere allingresso per le nuove società di vettori. E così, vedrai questo scatenarsi della nuova innovazione RegTech. Le imprese potranno conformarsi alla regolamentazione in modo più efficiente in termini di costi e più rapidamente. Lo descriveresti come lo stato finale, il tipo di bene collettivo che verrà creato o cè qualcosa che mi è sfuggito?

Manos: Quindi, no, penso che tu sia principalmente lì. Voglio dire, quello che mi aspetterei di vedere se tutta questa faccenda funziona correttamente, è che alla fine, cè un mercato in cui le aziende possono coinvolgere gli sviluppatori per lavorare sul genoma – sai, non hanno bisogno di coinvolgere nessuno di noi in ogni modo. Ma anche i regolatori possono iniziare a scrivere una regolamentazione il più leggibile possibile dalla macchina. Quindi, ad esempio, in questo momento, ci sono standard come un torso comune per scrivere documenti leggibili dalla macchina a livello di documento. Sai, puoi fare molto meglio di così se hai uno standard comune per ciò che è in un documento AML o ciò che potrebbe essere in un documento di sicurezza informatica.Ad un certo punto, una volta raggiunta la massa critica, inizierai a penetrare molto più a fondo nel modo in cui i regolatori svolgono il loro lavoro e anche molto più a fondo nel modo in cui le persone costruiscono le applicazioni. E questo, per me, è ciò che sarà davvero il successo: che le persone inizino a considerare i tuoi standard fin dallinizio della creazione dei loro strumenti e applicazioni.

Ben : Manos, grazie mille per essere venuto allo show. È stato fantastico!

Manos: Grazie per avermi invitato! Un vero piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *