Perché non dovresti abbandonare la crema solare in inverno

Pubblicato il

(Dr. Heidi Choi) (19 ottobre 2020)

È di nuovo quel periodo dellanno! Il momento in cui salutiamo il tè freddo, le spiagge e il sole, e salutiamo le spezie di zucca, le sciarpe, i comodi maglioni e i leggings. Beh, a meno che tu non sia come noi e vivi nel sud della California, dove le stagioni non esistono davvero. Anche con il clima invernale più caldo che sperimentiamo qui, cè ancora la tentazione di smettere di usare la nostra crema solare protettiva. È più fresco, quindi il sole non è così intenso e non danneggerà la nostra pelle, giusto? Non proprio. Curiosità: la terra è effettivamente più vicina al sole durante i mesi invernali! Il sole emette due tipi di luce dannosi per la nostra pelle: i raggi UVA e UVB. Solo uno di questi due autori, UVB, diminuisce in inverno.

Esaminiamo le differenze tra i raggi UVA e UVB. I raggi ultravioletti A, o “onde lunghe”, penetrano nella pelle molto più in profondità e causano i segni del tempo. Sfortunatamente per quelli di noi che amano quel bagliore dorato dellestate, questi sono anche i raggi che provocano labbronzatura. I raggi ultravioletti B, o “onde corte”, non penetrano nella pelle così profondamente. Colpiscono principalmente la superficie della nostra pelle. Queste sono le onde che provocano le scottature. Ha senso, vero? Le onde più corte non raggiungono le onde più lunghe, anche se le onde più corte sono più intense. Le onde UVB sono più forti durante i mesi estivi, mentre le onde UVA rimangono inalterate dai cambiamenti stagionali. Non solo le onde UVA non sono influenzate dallinverno, ma sono anche praticamente sempre presenti. Possono essere trovati allombra, durante il tempo nuvoloso, e possono anche arrivare attraverso i nostri vestiti!

Gli specialisti della cura della pelle consigliano di indossare la protezione solare tutto lanno. Mentre è meno probabile che tu riceva scottature solari dolorose durante linverno, sei altrettanto suscettibile agli effetti dellinvecchiamento dei raggi UVA. Quelli di noi che sono preoccupati per linvecchiamento della pelle conoscono molto bene i termini “collagene” ed “elastina”. Insieme, mantengono la pelle tesa ed elastica. I raggi UV provocano la degradazione del collagene e dellelastina molto più rapidamente del normale processo di invecchiamento. Questa rottura fa sì che la pelle cresca prematuramente rugosa e cedevole. La protezione solare ad ampio spettro aiuta a proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB, riducendo così leffetto di invecchiamento che il sole ha sulla nostra pelle.

Nessuno vuole indossare sempre filtri solari oleosi, densi e che ostruiscono i pori anche se. Fortunatamente per noi, sono disponibili diverse opzioni leggere e ricche di umidità. Ecco tre dei miei preferiti:

  1. Il tocco secco ultra velato di Neutrogena è unottima opzione invernale. È un SPF ad ampio spettro che ti proteggerà dai raggi UVA e UVB. La sua formula non grassa è idratante e non comedogena, perfetta per luso quotidiano su pelli sensibili.

2. Il prossimo non è una crema solare dedicata, ma piuttosto un fondotinta, e uno dei miei preferiti! Amazonian Clay Foundation di Tarte non solo fornisce unottima copertura, ma è anche una crema solare ad ampio spettro SPF 15! Largilla amazzonica aiuta a controllare il sebo e ad equilibrare la carnagione, mentre lSPF protegge la pelle dai raggi dannosi del sole. È vegano, senza olio, ipoallergenico e sarà unottima aggiunta alla tua routine cosmetica!

3. Ultimo, e certamente non meno importante, abbiamo Obagi Medicals Sun Shield Tint . Adoro questo perché è una crema solare colorata ad ampio spettro SPF 50. La tinta è progettata per adattarsi ai tuoi sottotoni naturali e migliorare la tua carnagione. È fantastico da indossare sotto il fondotinta e non ostruisce i pori.

La protezione solare rallenta gli effetti dellinvecchiamento del sole. Assicurati di proteggere la tua pelle durante linverno, così come durante lestate. La tua pelle te ne sarà grata in seguito!

Visita il nostro sito web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *