Perché la tua vita da freelance non sembra reale

Pubblicato il

Hai la prova che il tuo client non è un bot AI o è solo un presentimento?

(13 dicembre 2020)

Questa grafica super scadente è stata gentilmente concessa da Pixabay

In un altro thread interessante del subreddit per scrittori freelance , / u / StuBermann ha chiesto (parafrasato, soprattutto per mantenere il linguaggio PG-friendly per voi giovani):

“Qual è lobiettivo finale per un libero professionista? Non cè nessuna scala aziendale per salire, nessuna promozione, nessuna partnership o posizione manageriale su cui lavorare. Anche se è molto meglio che essere un robot aziendale, sto ancora scambiando tempo per soldi. “

Stu (presumo che sia uno Stu) poi ha lanciato alcune idee . Potrebbe:

  • Creare unagenzia di contenuti
  • Costruire e far crescere la propria rete di siti
  • Seguendo il percorso del corso, sviluppando un corso di scrittura ( (non farlo, Stu!))
  • Crea un sito di generazione di lead per scrivere lavori e vendi i lead
  • Continua a scrivere ma investi i guadagni in qualcosaltro
  • Scrivi una serie fantastica e epica e vendi i diritti di HBO
  • Crea uno strumento software per la scrittura freelance
  • Crea e vendi siti web di contenuti da zero

Come possiamo garantire la crescita?

Il thread di Stu ha attirato la mia attenzione perché ho passato una buona parte del venerdì sera a discutere proprio questo argomento con il mio riluttante e inconsapevole stratega aziendale (che sembra essere un membro della famiglia). Questa chat è durata tre ore, il che significa che probabilmente dovrò dedicare un po di tempo a un journal privato prima di poter infliggere di nuovo quel tipo di sofferenza.

Ho anche pensato che fosse interessato che, sebbene non sappia nulla di / u / StuBermann (non è questa la strana bellezza di Reddit?) Che sembra che stiamo facendo molto dello stesso pensiero.

Ad esempio, sogno anche di scrivere una serie e di venderla a una rete televisiva (- la mia sceneggiatura è più o meno per una serie satirica che ride del ridicolo di trasferirsi in Israele. Ho chiaro la scena di apertura alla mia fine, che è esattamente quello che è successo a me: arrivi allaeroporto e il ragazzo chi dovrebbe salutarti non si fa vedere e poi un corpulento tassista israeliano lega i tuoi beni mondani al tetto del suo taxi con un cordino che sembra sia caduto dal retro di un camion da qualche parte ad Ashdod mentre ti guida attraverso il paese , in uno squallido centro di assorbimento, a quello che sembra il doppio del limite di velocità legale dience è probabilmente una stazione israeliana piuttosto che HBO. Ma sto divagando -) .

Come il poster originale (OP), ho anche pensato spesso di avviare unagenzia.

Ma più di queste somiglianze, io sento anche che / u / StuBermann e io stiamo seguendo lo stesso identico processo di pensiero – nonostante il fatto che probabilmente siamo a migliaia di chilometri di distanza e probabilmente abbiamo anche relativamente poco in comune oltre al fatto che siamo entrambi scrittori freelance.

Forse, come me, Stu è interiormente sorpreso che lui (o lei) riesca a guadagnarsi da vivere mentre lavora da casa su Internet. Come me, Stu potrebbe lottare con la sindrome dellimpostore e chiedersi se si avvicina il giorno in cui i suoi clienti si renderanno conto che in realtà è un enorme imbroglione.

Forse anche Stu a volte si sente come se stesse vivendo la sua versione della vita reale di The Matrix . Potrebbe chiedersi, a volte, se qualcuno gli abbia fatto scivolare una pillola rossa mentre dormiva una notte e se i suoi clienti non fossero effettivamente reali, ma piuttosto un intelligente robot AI che è stato intriso della capacità di fornire feedback e padroneggiare il discorso aziendale. (Circa tre mesi fa, in realtà ho detto scherzosamente a un cliente che non ero sicuro che fosse effettivamente un umano. “Sono reale!” è stato il messaggio di supplica che ho ricevuto. Ma ci sono voluti effettivamente un incontro per un caffè prima Ero pienamente convinto …)

Forse, come me, Stu si ferma periodicamente dopo unestenuante giornata al computer, forse con la sua miscela alcolica preferita in mano (Stu è un tipo da birra o da whisky uomo?) e si chiede perché – nonostante abbia ottenuto uno stipendio oggettivamente ragionevole facendo questo – cè una voce nella sua testa che dice “ Che cosa sto facendo della mia vita!

Sono Stai creando un lavoro significativo?

In primo luogo, Penso che garantire la crescita come scrittore freelance sia essenziale.

Il mio post sopra copre i vari modi in cui penso che possiamo progettare questo. Eccolo di nuovo.

In secondo luogo, sto benissimo affermando per la cronaca che la scrittura freelance probabilmente non è il mio obiettivo finale. Scrivere è un mio obiettivo a lungo termine, nel senso che amo il processo di scrittura e amo cercare di influenzare le persone con le parole (mi piace anche leggere il lavoro di altri scrittori).Ma scrivere per clienti aziendali, almeno come libero professionista, potrebbe non esserlo.

Quando “sogno in grande”, tendo a pensare più sulla falsariga di gestire una startup o gestire le comunicazioni per qualche famoso politico ( il mio primo sogno professionale era diventare uno scrittore di discorsi!). Periodicamente ho grandi idee ma non ho ancora trovato il tempo per metterle in pratica – tra il lavoro del cliente e la scrittura sono, beh, di solito troppo impegnato. Quel tempo, spero, un giorno arriverà.

A parte questo, penso che il post di Stu anticipi alcune osservazioni molto importanti. Ed è qui che penso che troviamo un terreno comune e probabilmente lo fanno anche molti altri:

  • In primo luogo, penso che come creativi, noi scrittori abbiamo bisogno progetti di passione. Non credo che i miei clienti si offenderebbero se dicessi loro che il content marketing e aiutarli a scriverlo non è la mia passione ultima nella vita, anche se perfettamente bravo. Anche se ci sono buone probabilità che non mi assumano di nuovo. Qualcuno ha davvero sognato di diventare un blogger aziendale quando saranno tutti cresciuti? Va bene se possiamo ammettere pubblicamente che questo include anche molti di noi scrittori freelance di content marketing? Immagino che ci siano pochi scrittori per i quali è veramente così. La mia impressione è che sia io che Stu aspiriamo a creare un lavoro più grande e più significativo di quello che attualmente facciamo per i clienti. Questo è il motivo per cui, immagino, siamo entrambi attratti dallidea di creare parte del nostro lavoro. Penso che se ci stiamo chiedendo entrambi “dove sta andando?” è giusto presumere che entrambi non proviamo un prurito creativo che il nostro lavoro quotidiano non soddisfa. Ci sta portando a chiederci, nelle ore piccole della notte, dove sta andando? Questo è quello che stiamo facendo ora. Ma cosa in ultima analisi aspiriamo a fare?
  • I freelance hanno bisogno di crescita tanto quanto le persone interne. Ho già sottolineato questo punto. Cè una minaccia molto reale che il freelance si trasformi nella versione del lavoro per te stesso di un lavoro senza uscita a livello di entrata se lo permetti. Attualmente sto strategizzando come aggiornare il tipo di lavoro che svolgo nel prossimo anno solare. Tutti hanno ambizioni. Pochi sono felici di fare la stessa cosa anno dopo anno. In un paradigma in cui la crescita non è una caratteristica incorporata, è fondamentale dedicare tempo per trasformarla in realtà.

Ti sembra reale?

Il tuo lavoro freelance sembra The Matrix?

Voglio essere brutalmente onesto.

Anche se sto per entrare nel mio terzo anno come libero professionista a tempo pieno e il mio stipendio medio questanno è stato superiore alla media nazionale in cui risiedo – la scrittura freelance non mi sembra ancora reale.

Parte della causa è che ho dato la priorità al lavoro con clienti internazionali rispetto a quelli locali. Ciò significa che non sono uscito dallufficio quanto vorrei incontrare e grandi clienti e partecipare a cose come conferenze e fiere. Mi rendo sempre più conto che questo è un approccio insostenibile, o almeno un approccio intrinsecamente insoddisfacente (per me).

Ho una vita sociale, certo. Sono un eremita? No. Ma se tutta la vita lavorativa può essere condotta da un ufficio a casa dietro un monitor, allora penso che ci sia qualcosa di profondamente insoddisfacente in questo.

Quindi, se sei sulla stessa barca, non credo è sorprendente che tu possa pensare lungo le linee di dove questo porta. Perché levoluzione è necessaria o alla fine impazziresti.

Non ho idea della vita lavorativa di / u / StuBermann. Ma nel mio caso, la gestione di unattività online, anche se relativamente fiorente, semplicemente non mi sembra sicura. Ancora una volta, questo mi spinge a pensare allevoluzione.

Se non riesco a incontrare i miei clienti per un drink, ottenere lo scoop interno su cosa sta succedendo per loro e stabilire un cameratismo nella vita reale, allora io sappi che a loro rimango solo un amalgama di pixel. Come lo sono per me. Per avere successo a lungo termine, questo deve cambiare.

Non riesco a diagnosticare a distanza lattività di scrittura freelance di nessuno. Ma posso entrare in empatia e percepire che condivido essenzialmente la stessa serie di preoccupazioni di questo poster di Reddit. Il che, almeno per me, è significativo. Quanti altri scrittori freelance hanno gli stessi pensieri?

Se guardi a lungo la storia, ti renderai conto, ad esempio, di quanto sia innaturale per gli esseri umani sedersi su un aereo e viaggiare tra i continenti in poche ore. In termini comparativi, questo è uno sviluppo allavanguardia!

Penso che quando si tratta di lavorare online stiamo tutti combattendo con una dinamica simile. È troppo nuovo. Non ci siamo ancora adattati. Ci sono punti cardine che, collettivamente, dobbiamo creare prima di poter accettare questo modo di lavorare normalmente.

Per me, in questo momento, la scrittura freelance non è il quadro completo che fornisce tutte le soddisfazioni di cui ho bisogno per sentirsi professionalmente realizzato.

Anche se è un ottimo modo per guadagnarmi da vivere, ho bisogno di qualcosa di esterno a questo per sentirmi soddisfatto creativamente. Finché non sembra reale, cercherò un modo per portare le cose offline. E finché non avrò la sensazione che le relazioni che sostengono la mia attività siano abbastanza reali da potermi fidare di loro, mi preoccuperò di cose come la crescita della carriera, la stabilità del reddito e come costruire una rete professionale che mi sembri sufficientemente solida.

Non sto dicendo, comunque, che ottenere queste cose non sia possibile nel contesto della scrittura freelance. Solo per molti freelance in una fase iniziale, questo genere di cose sono probabilmente aspirazioni insoddisfatte, che ci roderanno finché non saranno realizzate.

La scrittura freelance può essere un ottimo modo per guadagnarsi da vivere. Ma porta con sé un rischio di stagnazione professionale facile da sottovalutare. Soprattutto se non ti aspetti mai di farlo a tempo pieno e poi ti svegli una mattina e ti rendi conto che è esattamente quello che stai facendo.

Questo periodo dellanno, in particolare, offre una grande opportunità per i liberi professionisti a tempo pieno per capire quali sono le nostre aspirazioni di carriera a lungo termine.

Riflettere. Per prendersi una pausa dalla faccia del carbone. Strategia.

E cerca di colmare eventuali divari tra le nostre aspirazioni professionali e creative e il lavoro che ci impegniamo a vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *