Le quattro luci del Natale

Pubblicato il

(Hanah Sofia Sepe) (22 dicembre 2020)

Illustrazione di Jerzei Alforque

Nellanno liturgico della Chiesa, lAvvento è una preparazione dei nostri cuori e delle nostre menti per lanniversario della nascita del Signore nel Natale. Ogni volta che accendiamo la corona e le candele ogni settimana, sappiamo che la venuta del Signore è vicina. Nella tradizione filippina, celebriamo la nostra serie devozionale di nove giorni di messe allalba chiamata simbang gabi mentre commemoriamo gli eventi che hanno portato alla nascita del nostro salvatore Gesù Cristo.

Tuttavia, lattesa di questanno è stata unica, per non dire altro. Mentre il COVID-19 continua a diffondersi in tutto il mondo, le nostre tradizioni sono state limitate, specialmente quelle che ci uniscono durante il periodo natalizio. Di conseguenza, non possiamo fare a meno di pensare a come festeggiare il Natale in questo periodo di pandemia.

In verità, il Natale è diverso da quelli che avevamo prima. Tuttavia, ricordiamoci che quando nacque Gesù, Maria e Giuseppe avevano affrontato molte circostanze che li avevano portati in un viaggio inaspettato con pace, speranza, gioia e amore. Con questo, riflettiamo il messaggio che il tempo dellAvvento vuole dirci mentre celebriamo il Natale di questanno in mezzo a tempi difficili.

Speranza nel mezzo allincertezza

“La speranza è vedere la luce nonostante essere circondata dalloscurità”

La prima settimana di avvento ci racconta un messaggio sulla speranza in ricordo del profeta Isaia che predisse la nascita di Cristo. Mentre ci prepariamo per il Natale imminente, prepariamo i nostri cuori con la speranza nel Signore mentre cerchiamo la sua guida e ci aiutiamo a superare gli ostacoli nella vita. Nella nostra situazione odierna, in cui la speranza di un domani migliore sembra inevitabile, affidiamoci a Lui, che funge da ancora per lanima in mezzo alle tempeste della vita.

Il più grande amore di tutti

“E ora, questi tre rimangono: Fede, Speranza e Amore. Ma il più grande di questi è lamore. ” 1 Corinzi 13:13

Lamore proviene da diverse forme che sono caratterizzate da amore romantico, amore familiare, amore fraterno e, soprattutto, amore divino di Dio. Quando Gesù venne sulla terra, portò un tipo speciale di amore. Questo amore è altruista, compassionevole e incondizionato. Come suoi seguaci, abbiamo tutti un segno distintivo da portare che deve essere evidente nelle nostre azioni e parole mentre interagiamo con gli altri. Mentre aspettiamo la venuta del Signore, mostriamo il nostro grande amore verso gli altri, specialmente quelli che hanno più bisogno di noi, mostrando lamore e la presenza di Dio nei momenti di prova, aiutandoli così a sentire la vera essenza del Natale : amore.

Gioia che deriva dal vivere la vita con gratitudine

“Ma langelo disse loro: Non abbiate paura. Vi porto buone notizie che causeranno grande gioia a tutte le persone “. Luca 2:10

Nella nostra situazione attuale in cui stiamo vivendo diversi cambiamenti di vita, è difficile per noi trovare gioia nella nostra vita quotidiana. Tuttavia, ricordiamoci sempre che la felicità deriva dal vivere una vita piena di gratitudine. Si tratta di apprezzare e valutare le cose semplici della vita che ci danno e di imparare a essere grati con un cuore grato. Per celebrare il Natale di questanno, fermiamoci un momento e pensiamo a cosa possiamo fare per diffondere la gioia del Natale in questi tempi difficili.

Gesù Cristo: il principe della pace

“E poi improvvisamente, ci fu con langelo una moltitudine di schiere celesti che lodavano Dio e dicendo: “Gloria a Dio nel più alto dei cieli, e pace sulla terra tra coloro con cui si compiace!” Luca 2: 13–14

La pace può essere trovata in due modi: la pace che abbiamo trovato nel nostro io interiore e la pace che abbiamo stabilito con gli altri. La pace interiore inizia con un rapporto intimo con Dio, quando ci affidiamo alla sua forza e saggezza che ci fa da guida e ci permette di sopportare le sfide che la vita ci offre. Daltra parte, la pace che abbiamo trovato con gli altri è quando ci siamo resi conto che siamo chiamati ad essere operatori di pace nel nostro mondo in risposta allamore di Dio e alla chiamata per noi. Questo Natale, dobbiamo essere come Gesù, che si è donato per noi per ottenere la pace sia interiore che esteriore.

Il vero significato del Natale sta in questi quattro messaggi: speranza, amore, gioia e pace.In attesa della sua venuta, prepariamoci riflettendo su questi messaggi che ci dice il Natale. La celebrazione del Natale non dipende dalle circostanze che la vita ci offre perché quando le cose passano attraverso gli occhi della fede, loscurità nelle nostre vite ha davvero un significato e uno scopo diverso.

Puoi seguire il nostro social account multimediali su Instagram , Twitter e Facebook .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *