Fai brillare la tua app su Google Play

Pubblicato il

(Padminimurthy) (dic 18, 2020)

3 di 3 – Monetizza per vincere e crescere per espandere limpronta della tua app

Nella (seconda parte della serie Fai brillare la tua app), abbiamo parlato di come puoi acquisire e coinvolgere il tuo pubblico di destinazione per creare trazione e ottenere più condivisione mentale. Lacquisizione avviene ripensando ad alcuni elementi di marketing come discovery , elenchi di negozi e pre- tattiche di lancio come la pre-registrazione .

Abbiamo anche parlato di aumentare il coinvolgimento tramite fidelizzazione e prestando attenzione alle installazioni e analizzando alcuni modelli di comportamento da replicare e scalare per più conversioni. Per questo, potresti utilizzare alcune delle funzionalità di Google Play come recensioni e valutazioni degli utenti, rapporti sullacquisizione e strumenti di personalizzazione e coinvolgimento come LiveOps. Alcuni altri articoli molto interessanti sulla conservazione recentemente per il tuo riferimento qui:

Nella parte finale di questa serie fai brillare la tua app, riprendiamo la discussione su come promuovere una monetizzazione efficace e far crescere lapp impronta globale. Tratteremo alcune delle funzionalità di Google Play e delle best practice per:

  • Promuovere una sana strategia di monetizzazione tramite abbonamenti, acquisti in-app o un modello ibrido a seconda dellapp. Esploreremo le strategie di vendita e toccheremo anche limportanza di comprendere lanalisi.
  • Aumenta e ridimensiona limpronta della tua app a livello globale tramite lecosistema di Google Play. Tratteremo inoltre limportanza dellintegrazione continua con le strategie di marketing e della gestione del tasso di abbandono degli utenti stabilendo modelli di recupero di successo.

Monetizza per vincere

1. Modelli di monetizzazione

Sebbene sia un argomento ampio in generale, è importante gettare le basi per questo mentre gli utenti percorrono la canalizzazione per lacquisto e sono pronti per far scorrere la carta. È fondamentale stabilire chiaramente il valore percepito in modo che gli utenti si sentano a proprio agio nel pagare. Questo articolo parla di (come leconomia comportamentale si lega strettamente al valore degli abbonamenti alle app a pagamento). Una volta che ti sei connesso alle motivazioni degli utenti, hai messo in risalto i tuoi vantaggi e stabilito un contesto, è il momento di pensare a quale tipo di modelli di monetizzazione dovresti tendere: abbonamenti, acquisti in-app o ibridi?

Abbonamenti

Con abbonamenti, gli utenti stanno sbloccando esperienze premium entro un determinato periodo di tempo. Trascorso questo tempo, lutente dovrà decidere di nuovo se valeva la pena pagare questo valore per acquistarlo di nuovo. Quindi i servizi in abbonamento devono essere costantemente posizionati in alto nel misuratore di valore. La strategia dei prezzi per gli abbonamenti dovrà tenerne conto.

Sconti, prove gratuite e offerte di lancio, ad esempio, sono un ottimo modo per mostrare il tuo valore e consentire allutente di provare il tuo servizio. Google Play offre unampia gamma di assistenza, dalla comprensione dell abbonamento al prezzo delle app tramite lintegrazione di Libreria Google Play Billin g: una piattaforma di pagamento globale che gestisce i checkout in modo che la tua app non debba elaborare transazioni finanziarie.

Acquisti in-app

Gli acquisti in-app sono strettamente collegati al coinvolgimento. Se gli utenti si connettono con una funzione o unattività specifica allinterno dellapp, effettueranno un acquisto in-app. Quindi limportanza di questo hook diventa fondamentale per aumentare le entrate tramite in-app.

In questo contesto, inoltre, sarebbe fantastico guardare lalbero della monetizzazione in cui ogni metrica genitore è un prodotto del bambino metriche sotto. Qui le percentuali di acquirenti giornaliere aiutano a valutare lo stato di salute della monetizzazione. Come best practice, monetizzare con unampia\% di giocatori è sempre meglio che generare maggiori entrate da chi spende molto. Stai sempre attento ai (segnali e segnali di una monetizzazione non ottimale)

Dopo aver modellato questo e avere i numeri per ciascuno dei KPI ((e puoi imparare come farlo qui) o visita il nostro Play Academy per corsi specifici come il monitoraggio dei KPI).

I acquisti con fatturazione per n-app – come parte del unapp o un gioco che utilizza la fatturazione in-app è unaltra importante strategia promozionale.Come best practice, di solito è meglio rendere lapp disponibile per un download gratuito con funzionalità limitate o funzionalità complete per un periodo di tempo limitato e quindi utilizzare lacquisto in-app per sbloccare lapp completa e illimitata.

Dal punto di vista delle best practice prima di determinare gli abbonamenti o i modelli di monetizzazione in-app, cè un po di lavoro da fare:

  • Mappa il tuo set principale di funzionalità e offerte di valore e determina quali sono la tua linea di base gratuita.
  • Sulle funzionalità aggiuntive, quindi, stabilisci quale seguirà il modello di prezzo in-app rispetto al modello di abbonamento.
  • Prima di determinare la cadenza dei prezzi, sarà importante fare una valutazione delle funzionalità da valutare lattrattiva e il feedback degli utenti.
  • Da lì, la prima serie di offerte / opzioni di prezzo da considerare sarebbe lintroduzione (aggiornamento da una prova gratuita) e il prezzo scontato (che potrebbe essere applicato a un determinato numero di fatturazione periodi). La pagina della guida per il supporto dellabbonamento spiega tutti i dettagli su come aggiungerli.
  • Il passaggio successivo della catena è determinare i vari abbonamenti livelli e le fasce di prezzo per quelli. È molto importante considerare tutti i fattori locali quando si impostano i prezzi. E lesecuzione di esperimenti A / B per determinare quale tipo di livello di prezzo funziona per i tuoi utenti non è una cattiva idea.
  • Esegui lintegrazione con le API di Google Play per vendere:
  • Prodotti con un addebito una tantum come la valuta di gioco (lobiettivo in questo caso sono i giochi
  • Prodotti con funzionalità aggiuntive come gli upgrade premium
  • Accesso a contenuti o servizi a pagamento
  • Scopri come utilizzare le notifiche in-app e funzioni come le configurazioni remote e laspetto e il design dellapp
  • Ultimo ma non meno importante, gestisci e monitora tutti i tuoi ordini tramite Google Play Console

Utilizzo di Google AdMob Google AdMob è una piattaforma di monetizzazione intelligente per app che aiuta per massimizzare le entrate derivanti da annunci e acquisti in-app. AdMob collabora con milioni di inserzionisti per competere per lo spazio pubblicitario, mantenendo il pieno controllo del processo per massimizzare i guadagni. Visita la pagina Google AdMob per ulteriori informazioni.

2. Strategie di vendita: promozioni, sconti e offerte di prezzi introduttivi

  1. Codici promozionali : le promozioni o i codici promozionali aiutano a offrire prodotti o prove una tantum agli abbonati gratuitamente a un numero limitato di utenti. Gli utenti inseriscono questo nellapp per trarne vantaggio. Una strategia di vendita molto utile per promuovere ladozione dei prodotti.
  2. Offerte con prezzi introduttivi – Viene offerto un prezzo introduttivo quando lutente effettua lupgrade da una prova gratuita o per incoraggiare gli utenti a provare la tua app. Potrebbe trattarsi di un prezzo scontato che si applica a un determinato numero di periodi di fatturazione. Tutte queste impostazioni di idoneità e la creazione del prezzo di lancio possono essere gestite tramite Google Play Console. Dovrai navigare nella sezione dellabbonamento per impostare gli sconti.
  3. Sconti – gli sconti possono essere utilizzato per riconquistare i clienti dopo un abbandono. Gli sconti possono essere offerti anche a clienti selezionati se si stanno convertendo da una prova gratuita. Puoi fornire lofferta nella tua app oppure puoi notificare allutente lofferta al di fuori dellapp, ad esempio tramite email.

3. Analisi delle conversioni

Anche se parliamo di analisi verso la fine della strategia di monetizzazione, questo è forse lelemento più importante. Comprendere lanalisi delle conversioni per comprendere i modelli di acquisto è importante per gestire la crescita e la fidelizzazione. La monetizzazione efficace è guidata dallaumento degli utenti sia nuovi che di ritorno.

Inoltre, assicurati di monitorare metriche e statistiche come entrate medie per cliente pagante, utenti attivi giornalieri e entrate giornaliere medie da nuove installazioni e utenti di ritorno, per vedere come stanno crescendo sia la base di utenti che le entrate. Quindi, se la tua base di utenti sta crescendo e le tue entrate non lo sono, allora sai perché.

La funzione rapporti sugli abbonamenti aiuta a interpretare prestazioni dellabbonamento allapp. Ti consente di monitorare la crescita degli iscritti, analizzare gli abbonamenti e gli annullamenti e confrontare la fidelizzazione per coorti.

Inoltre, pensa alla configurazione di Google Analytics per Firebase per capire come si comportano i tuoi utenti. Da questi dati, puoi ottenere informazioni dettagliate sullutilizzo delle app e sul coinvolgimento degli utenti.Queste informazioni possono aiutarti a migliorare le conversioni prendendo decisioni informate in merito al marketing delle app e allottimizzazione del rendimento.

Crescere per una maggiore impronta

  1. Pensa globale, agisci locale

La crescita avviene espandendo limpronta delle app in diversi paesi. Google Play offre la (edizione Android Go) per aiutare a crescere nei mercati globali. Con Go, puoi costruire su funzionalità geo-specifiche che interessano di più agli utenti. Marketfinder di Google offre una vasta gamma di risorse per esplorare i mercati, pianificare le operazioni e commercializzare la tua attività.

2. Agire in caso di abbandono

Una delle strategie chiave per accelerare la crescita è (capire e agire in caso di abbandono). Quali sono i tipi di abbandono (volontario e involontario) e come si verificano? Sul lato dellanalisi, stabilisci chiari predittori come il cambiamento nei modelli di coinvolgimento, i punti di abbandono e i tassi di abbandono. Sul lato dellapp e delle funzionalità del prodotto, rafforza costantemente il valore dellapp tramite promemoria utili e personalizzazione dei contenuti. Dal punto di vista della strategia di marketing, comunica offerte redditizie per i rinnovi e utilizza le informazioni per riconquistare.

3. Ottimizza il marketing e il prodotto per crescere a livello globale

Proprio come le offerte e altre strategie di recupero aiutano a ridurre il tasso di abbandono, cè sempre una costante regolazione fine del marketing necessaria per gestisci la crescita della tua app ..

a) Crea una strategia pubblicitaria per attirare nuovi utenti o per incoraggiare gli utenti esistenti a incrementare gli acquisti in-app o ad avviare un abbonamento alla tua app.

b) Per continuare a ottimizzare la tua app, tieni sempre sotto controllo le recensioni, esegui esperimenti A / B con schede del negozio personalizzate e monitora le tendenze dei rapporti di acquisizione.

c) Utilizza funzione statistiche per eseguire query, esplorare e confrontare metriche esclusive sulla tua app da tutta la Play Console.

Cosa ne pensi?

Hai pensieri su come monetizzare e crescere o su qualsiasi fase del viaggio dello sviluppatore dopo aver letto gli articoli della serie fai brillare la tua app? Faccelo sapere nei commenti qui sotto o inviaci un tweet utilizzando #AskPlayDev e ti risponderemo da @GooglePlayDev , dove condividiamo regolarmente notizie e suggerimenti su come avere successo su Google Play.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *