COVID-19 e il volto mutevole delladattamento

Pubblicato il

( Alex Cameron-Smith) (9 aprile 2020)

Esistono innumerevoli definizioni di adattamento. I biologi sapranno che significa come un organismo risponde ai cambiamenti nel suo ambiente in modo che abbia maggiori possibilità di sopravvivere. Gli ingegneri diranno che ladattamento sta cambiando il modo in cui un dispositivo funziona per uno scopo diverso e gli artisti capiranno la necessità di adattare opere teatrali o libri per adattarsi a un mezzo diverso o raggiungere un altro pubblico. Gli esperti di cambiamento climatico ci avvertono da anni che dobbiamo ridurre le nostre emissioni di carbonio e assicurarci di essere preparati per lo scenario di riscaldamento globale peggiore.

Eppure nelle ultime settimane abbiamo dovuto cambiare improvvisamente e gravemente il modo in cui funzioniamo e rispondere a un tipo molto diverso di scenario peggiore. Tutte le nostre vite sono minacciate dalla diffusione di COVID-19; come una ciotola di spaghetti questo virus sta toccando ogni singolo aspetto della nostra esistenza. Siamo stati ricondotti al significato più elementare di sopravvivenza, cioè cercare di non morire. Alcune persone possono solo restare a casa, altre consegnano provviste a chi ne ha bisogno e altre devono aprire i loro negozi ogni giorno o andare direttamente in prima linea per prendersi cura dei malati. È un purgatorio terrificante, ma dobbiamo accettarlo e cavarcela.

Il nostro progetto si chiama Coastal Communities Adapting Together (CCAT) e stiamo cercando di aiutare le comunità vulnerabili che vivono in riva al mare a diventare più resilienti a condizioni meteorologiche estreme, innalzamento del livello del mare ed estati più calde. Eppure la diffusione del coronavirus ha completamente cambiato il modo in cui operiamo: abbiamo dovuto mettere insieme le teste (a distanza) per adattare il progetto di adattamento stesso.

Il cambiamento climatico è stato messo in fondo allagenda mondiale e il rinvio della COP26 comporterà un ulteriore ritardo dellazione. È tuttaltro che ideale, soprattutto perché gli effetti del COVID-19 impallidiscono rispetto alla sofferenza a lungo termine che la crisi climatica causerà, ma almeno ora conosciamo la portata della risposta e del cambiamento di comportamento possibile. Dobbiamo mantenere questo stato di emergenza in futuro in modo da poter affrontare ciò che verrà.

Sotto CCAT prenderemo sul serio la nostra responsabilità, impegnandoci a seguire tutto guida del governo , lavora da casa e riconosciamo che siamo incredibilmente fortunati a poterlo fare. Abbiamo smesso di viaggiare, resteremo in contatto con le comunità locali per identificare le loro esigenze e stiamo lavorando duramente per fornire risorse e guida ai professionisti dellistruzione ea chiunque altro per tutto il tempo necessario. In questo momento cè solo spazio per lempatia, la compassione e aiutare gli altri – forse è tutto ciò di cui abbiamo veramente bisogno.

Se hai bisogno di risorse educative, vuoi saperne di più su CCAT o semplicemente raccontaci può aiutare, si prega di contattare Alex ([email protected]). Se non possiamo aiutarti direttamente, ti metteremo in contatto con persone che possono farlo.

CCAT è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso il programma di cooperazione Irlanda Galles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *